C’è chi lo riceve per Natale, quello bello, con gli uomini o le donne mezze nude, e chi lo va a comprare con la vecchia comare, quello del Frate Indovino (Frate indovino) dopo la Messa. Ognuno, insomma, ha il suo. C’è poi chi si accontenta di quello con i numeri grandi, quello che tipicamente il macellaio regala dopo aver fatto la spesa di Capodanno, e chi invece lo preferisce piccolino, da tavola, quello da consultazione rapida insomma. Poi c’è il tradizionale Pirelli, quello del Papa, delle starlet, delle categorie professionali e quelli che coniugano più passioni in una sola anima visiva (https://www.facebook.com/calenDEArio/).

Ma il calendario non è solo cartaceo. Quella fila di numeri che ogni 5 cambiano colore lo si trova anche in digitale, sul pc e sul telefono. E non basta ancora, perché ognuno personalizza il proprio segnando gli eventi imperdibili del prossimo 2018. Vediamo di che si tratta.
L’anno inizia a suon di Grammy Awards (Grammy Awards), sul finire del mese di gennaio, per proseguire sempre in musica con il nostrano Festival di Sanremo, nella seconda settimana di febbraio. Il mese di marzo inizia con una forma artistica più complessa, la Notte degli Oscar e apre le danze a un altro genere di calendario, quello delle prove concorsuali degli unici bandi pubblici con cui ogni anno l’Italia recluta nuova leve militari. Questo mese risulta già particolarmente ricco, perché, oltre a restituirci la primavera, ci ridarà un Governo, il meno peggio possibile, si spera. Si arriva a maggio con un inglese profumo di fiori d’arancio, per via delle nozze del principe Harry con la splendida e fortunata attrice americana Meghan Markle.

Porteranno fortuna alla chermesse sportiva mondiale che avrà il fischio d’inizio il 14 giugno? Di certo, per quella data soltanto il Trentino Alto Adige avrà ancora studenti dietro i banchi di scuola, perché dal 6 di giugno le scuole italiane cominceranno a battere bandiera da spiaggia. È da questi luoghi sabbiosi che partiranno gli appassionati di musica, perché luglio è per antonomasia il mese dei concerti. Dalla Capitale al capoluogo fiorentino, tanti saranno gli artisti stranieri che calcheranno i palchi italiani. Altrettanto internazionali sono le uscite cinematografiche attese per questo 2018, da “Kill Bill vol. 3” a “Made in Italy”, di un nostrano Ligabue, per restare ancora in tema musicale.
Settembre ci regalerà una Milano non solo da bere ma anche da godere, con la sua Milano Fashion Week di fine mese. Aprirà il mese di ottobre, invece, la quarantanovesima edizione della Barcolana, la regata più affollata che si possa vedere.


Pensate che saltare agosto sia stata una svista? Ebbene, no! Ma nel mese delle vacanze, quando i ponti non contano, gli eventi per eccellenza, puntualei, sono la notte di San Lorenzo e il Ferragosto, rispettivamente di venerdì e di mercoledì. E a proposito di ponti, anno avaro per i lavoratori, tranne per un Primo di maggio di martedì e un primo di novembre di giovedì. Per fortuna, però, l’anno si chiuderà in bellezza, con il 25 e 26 dicembre nel cuore della settimana!