canapa-mundi-roma

Dal 16 al 18 febbraio 2018 a Roma torna Canapa Mundi, IV Edizione della Fiera Internazionale della Canapa.

canapa-mundi-roma

Dopo il gelato e il vino alla canapa, per Natale non poteva mancare lui: il re panettone… alla cannabis. La sua peculiarità è la glassa, che non annovera solo zucchero ma anche estratti di cannabis. E da oggi è possibile degustare anche specialità siciliane, come arancine e cannoli alla canapa. Tutte squisitamente a base di canapa, 100% vegano e gluten free. Ricca di omega 3 e 6, gluten free e con pochi grassi e zuccheri, la canapa è l’ingrediente segreto che può rendere le nostre festività ricche e succulente senza inimicarci la bilancia. E senza rischi per la salute, essendo la canapa anche un ottimo alleato contro il diabete e le malattie cardio vascolari, e ideale anche in caso di diete ipocaloriche.

La canapa tuttavia non è solo alimentazione. I prodotti italiani che utilizzano la canapa appartengono ai più svariati settori: dalla cosmesi all’abbigliamento passando per la bio-edilizia e le bio-plastiche. E a Natale, perché non regalare specialità e prodotti a base di canapa? Facile trovarli: a Milano ma anche online da Green utopia hemp shop, a Roma da Canapa House e da Bioversi, in Francia e online da OG Krunch o a Jesi i cioccolatini di Dolcevita. E per chi ama il gelato anche in inverno, da assaggiare assolutamente quello alla canapa di Perlecò ad Alassio.

Quindi non resta che attendere il ritorno di Canapa Mundi, la Fiera Internazionale della Canapa. Dopo il successo degli anni precedenti, la prossima edizione presenta importanti novità: a partire dal nuovo padiglione, passando per gli show-cooking, a cura di The Golden Leaf, che hanno lo scopo di presentare l’alta cucina a base di canapa, fino ad arrivare alla settimana della canapa, ossia un tour “canaposo” per i negozi e i locali romani che utilizzano la canapa in molti modi.

canapa-mundi-roma

Vengono confermate le due macro aree, quella della “canapa industriale” dedicata alle realtà che lavorano e trasformano la canapa e quella dell’area “grow-head-seeds” per le aziende che promuovono alta tecnologia per la coltivazione, le genetiche più resistenti e le attrezzature più innovative per l’uso ricreativo.

Ma Canapa Mundi è molto di più di una fiera; è un percorso che unisce il mondo dinamico dei giovani con quello degli anziani che trasmettono la tradizione e la memoria storica, attraverso le tante e inedite proposte degli espositori e delle associazioni: workshop, sfilate, musica, racconti, giochi, show. Quest’anno sarà presente anche l’Istituto Europeo di Design che proporrà in anteprima dei vestiti in canapa commissionati dal Festival del Cinema di Spello, oltre all’Istituto di Moda di Caserta con una sfilata di 12 modelli di vestiti moderni in canapa ottenuti dal vecchio corredo ricevuto dalle nonne.

Canapa Mundi è un’opportunità per conoscere e per rilanciare una pianta che fa parte della nostra storia. Un evento che vuole dimostrare l’infondatezza dei pregiudizi e del proibizionismo; un’occasione di rivalsa e opportunità per un settore che abbraccia ambiti diversi, tutti dalle eccezionali potenzialità, anzitutto economiche. Come l’ultimissima novità del mercato, la cosiddetta “cannabis light” che sarà presente in questa quarta edizione. Canapa Mundi garantisce, come negli scorsi anni, anche importanti momenti di informazione scientifica sul potenziale di questa pianta e di aggiornamento sui processi legislativi legati alla canapa, con la seconda edizione della Conferenza internazionale sulla Canapa.

canapa-mundi-roma

Non mancherà l’area ristorazione e gastronomica, con stand tradizionali, ma anche 100% gluten free, vegan e naturalmente a base di canapa.

“Impossibile per i visitatori e gli espositori del settore mancare a questa fiera” – sottolineano gli organizzatori – “Invitiamo tutti a partecipare, perché Canapa Mundi rappresenta un’opportunità di conoscenza e divertimento, ma anche un contributo per la trasformazione culturale della nostra società e per lo sviluppo di un ambito sempre più importante della nostra economia”. Un’opportunità, infatti, quella della canapa, che potrebbe generare, stando alla Coldiretti, un giro di affari di 1,4 miliardi di euro e garantire almeno 10mila posti di lavoro.

“La maggior parte delle nuove aziende che coltivano canapa – spiega Gennaro Maulucci, Presidente dell’Associazione Culturale Tuanis, promotrice della manifestazione – sta investendo nel settore alimentare. E  l’esportazione va bene, a dimostrazione che quella a base di canapa è una dieta internazionale” e continua: “La canapa è anche turismo: stiamo puntando sui visitatori esteri e, per incentivare la loro partecipazione, quest’anno abbiamo ideato insieme ad un’agenzia di turismo cannabico anche un pacchetto turistico ad hoc” . Non a caso il 70-80% degli espositori di Canapa Mundi proviene dall’estero, e per questa ragione la Fiera ha ricevuto quest’anno il riconoscimento dalla Regione Lazio di Fiera Internazionale.

Di seguito il video della scorsa edizione.