l'apulia roma

Il 19 Settembre 2018, in Via degli Umbri 10, avrà inizio una nuova sfida per L’Apulia che aprirà le porte del suo primo locale. Il vero cibo di strada pugliese, dopo anni passati tra food truck e festival culinari, troverà finalmente casa e una vera cucina in cui sperimentare e dar vita ad una proposta gastronomica più ampia e ricercata.

il progetto

L’Apulia è un progetto familiare ed estremamente personale, che nasce dalla volontà di Valentina Toppani e Domenico Coppola. Partendo dalle origini di quest’ultimo, rutiglianese di nascita, l’idea è quella di raccontare la bellezza e l’autenticità della tradizione pugliese attraverso la sua cucina.

Nel 2015, la prima apecar firmata L’Apulia viene messa su strada, pronta per il primo street food festival. Una proposta culinaria veloce e basata su pochi prodotti, propria della ristorazione itinerante, ma di grandissima qualità. Grande protagonista il panino con il polpo, che presto diventa un must e piatto di punta del menù, cucinato in 13 modi diversi.

Oggi la loro cucina itinerante trova casa a San Lorenzo, quartiere popolato da giovani e studenti. L’Apulia ha come obiettivo quello di diventare punto di riferimento per la zona circostante, giocando su un format veloce e dinamico, alla portata di tutti.

Il locale in Via degli Umbri 10 per la prima volta offre l’opportunità di sperimentare nuove ricette e strutturare un menù più articolato. La cucina sarà capitanata da Matteo Puccio, chef che ha iniziato i suoi studi culinari alla scuola del Gambero Rosso, dove attualmente insegna come Chef docente.

La ricerca dei prodotti è stata meticolosa. Il polpo, arricciato alla maniera pugliese tradizionale proviene solo da selezione del mediterraneo, le bombette e gli insaccati di mare offerti saranno autoprodotti, le burrate e la stracciatella di Andria. Inoltre, taralli e frise sono prodotti dalla famiglia di Domenico che dal 1928 si occupa di panificazione tradizionale.

La proposta gastronomica

La proposta gastronomica di L’Apulia si svilupperà su tre livelli:

La cucina, dove lo chef lavorerà solo materie prime fresche e di stagione.

La carta si dividerà in panini di pesce e vegetariani, dando ovviamente risalto al panino con il polpo che troverà massima espressione grazie ai diversi trattamenti e abbinamenti, proseguendo poi con polpo arrosto e in tris, una piccola selezione di crudi, la classica impepata di cozze, panzerotti baresi. Tra i fritti anche baccalà e sgagliozze, lo street food barese per eccellenza venduto in sacchetti di carta appena fritto dalle signore del centro storico in Bari vecchia. La pasta, sempre fresca, verrà scelta giornalmente. Orecchiette, gnocchi e troccoli si alterneranno accompagnati da ragù di pesce, carbonara di mare, alici e mollica.

Il grande bancone centrale che, dal pranzo fino alla sera, sarà il cuore pulsante ospitando numerose varietà di cicchetti, monoporzioni in linea con la tradizione pugliese. La proposta di cicchetti sarà sempre diversa.

Lo Street food, dalla cucina si aprirà un bancone esterno sul quale saranno disponibili classici della cucina di strada pugliese, tra cui riso patate e cozze, panzerotti, fritti espressi.