In un era in cui il digitale caratterizza le giornate di ogni essere umano che si rispetti, o meno, anche l’universo del beauty la fa da protagonista. Non esiste social network, piattaforma web, blog, testata giornalista online e chi più ne più ne metta che non abbia lasciato spazio al make up e alla fantomatica beauty routine, accompagnate dalla loro luccicante magia. I loro segreti sono infiniti, gli stratagemmi e i trucchi (anche in senso letterale, ndr) molteplici e noi donne ci troviamo a fare continuamente i conti con le nostre infelici insicurezze.

Come si fa a non dare retta ad un articolo che elenca tutti i prodotti necessari per avere una pelle perfetta, delle sopracciglia da fare invidia o peggio un video tutorial che mostra come con pochi minuti si può apparire come una delle sorelle Kardashian? Non si può ed ecco che ci ritroviamo a ordinare prodotti su internet, cercarne altri in giro per negozi e rovistare continuamente frustrate nella trousse, vittime di un sistema di marketing perfettamente azzeccato. Non sto dicendo che tutto quello che ci fanno vedere o di cui parlano sia inutile, anzi, ma diciamo che le case produttrici sopratutto di cosmetici sanno far leva sul desiderio e l’aspirazione insiti in ogni donna.

 

Lo sanno bene ben due delle sorelle Kardashian sopracitate, che proprio grazie alla loro influenza sulla massa nel mondo del beauty hanno dato vita a due linee di prodotti altamente richiesti. Kyle Jenner, la più piccola dello squadrone da milioni di dollari, ha registrato un successo smisurato negli ultimi anni grazie ad una collezione di rossetti e matite per le labbra che porta il suo nome e la sua invidiabile bocca gonfiata, ampliatasi ora anche agli ombretti e ad oggi quasi sempre sold out in tutti i mercati.

Altra scuola, ma stessa estetica perfettamente artificiale, per Kim Kardashian, probabilmente la più nota tra le sister, che si è impegnata insieme al suo ammirato makeup artist in una linea interamente dedicata al contouring. Fondotinta, terra, blush e illuminate sono il suo pane quotidiano e promette agli altri quello che lei fa su stessa, grazie ad un ampissima selezione di tonalità per tutti i tipo di pelle e accessori diabolici che permettono di lavorare il tutto da veri professionisti.

Insomma il make up, come del resto molti altri settori, sta vivendo un periodo più che fortunato con la generazione 2.0, che anche a tempo perso inciampa su video e notizie, e star che hanno saputo cavalcare l’onda di un fenomeno inevitabile per un commercio che già di suo vantava numeri da capogiro. Ma torniamo alla nostra trousse perché ho chiesto il consiglio di alcuni esperti per stilare una piccola e semplice lista di prodotti mai più senza. Prendete carta e penna e fidatevi di chi ci lavora, la vostra make up routine non sarà mai più la stessa.

Fondotinta

Non uno bensì due fondotinta ideali per coprire le imperfezioni, uniformare l’incarnato ed eliminare l’effetto lucido dal viso per tutto il giorno. La mattina si inizia con la base fluida da applicare con la spugnetta, successivamente fissata e coperta dal fondotinta in polvere. Quest’ultimo se applicato con la spugnetta da una finitura ancora più coprente, mentre se si opta per il pennello lascerà un effetto più leggero. Two is megl’ che one, soprattutto se il secondo si può rinfrescare durante tutto il giorno.

Copriocchiaie

Albicocca o beige sono i colori da prediligere ma sopratutto adatti a tutte visto che coprono sia l’occhiaia viola che quella più tendente al blu. Fondamentale applicarlo prima della base in modo che l’uniformità del fondotinta non sia compromessa dalle fastidiose ospiti sotto oculari.

Blush

Detto anche fard, non bisogna far altro che applicarlo con un pennello all’altezza dello zigomo. Il colore va scelto in base all’effetto desiderato, rosa per un risultato più naturale e mattone per un risultato più intenso.

Mascara

Volumizzante, allungante, incurvante, con applicatore morbido o rigido non è importante, trovate il vostro e abbondate sul rima superiore e inferiore.

Rossetto/matita

Dipende tutto dalla vostra praticità, se vi sentite confident armatevi anche matita e rossetto e indossate le tinte intense del rosso, del viola, del marrone etc, se invece siete ancora alle prime armi consigliamo un lip gloss anche colorato facile da applicare e ritoccare secondo necessità.

Vi sembra un po’ poco? O forse per chi non è abituata a truccarsi potrebbe risultare troppo impegnativo? E’ ovvio che il make up è personale, bisogna trovare i propri gusti, le proprie necessità e i propri tempi, ma queste piccole dritte potrebbero farvi dire addio a mille prodotti inutili e a routine obsolete o non necessarie. Less is more e nel make up ancora di più, fidatevi.