“Le persone sono come le vetrate. Scintillano e brillano quando c’è il sole, ma quando cala l’oscurità rivelano la loro bellezza solo se c’è una luce dentro”. Sembra che queste parole di Elisabeth Kubler-Ross siano il tormentone che accompagna gli artisti della luce: i lighting designer.

Nell’era che si appresta a dire addio alle lampade alogene, accusate di essere cancerogene, ma che spalanca le braccia ai futuristici led, chi si occupa professionalmente di illuminazione non bada più solo alla luce, ma tiene molto conto della struttura di propagazione del fascio luminoso. Ecco che così l’elemento luce diventa protagonista a ogni ora del giorno, per la su al bellezza espressiva, e della notte, per il suo potere luminoso.
Ecco perché nella Capitale si affermano grandi distribuzioni di complementi di design che sostituiscono, ma talvolta integrano, le vecchie lampade, lampadari e affini.
La possibilità di imbattersi in uno degli innumerevoli negozi d’illuminazione è molto elevata, ma altrettanto alto è il rischio di restare aggrovigliati nella moltitudine di fonti di illuminazione démodé.
Per scongiurare questa trappola, abbiamo visitato alcuni dei più significativi rivenditori di accessori di design per spazi interni ed esterni, che possono fregiarsi della tanto ambita etichetta “lighting design“.

Officina della luce

Roma nord: Officine della luce

Partiamo da Roma nord. Su via Gregorio VII, al civico 142, Walter Carioli soddisfa le molteplici esigenze di chi vuole rendere moderna e luminosa la propria abitazione o il proprio locale commerciale. Nella sua “Officine della luce“, infatti, l’elemento di design è un must imprescindibile e la cura del prezioso oggetto d’illuminazione è appassionata e senza risparmio. In questa realtà artigianale, uno sguardo è sempre proiettato verso l’innovazione, in vista dei cambiamenti e delle ultime frontiere degli impianti di illuminazione. È, infatti, imprescindibile la cura all’unicità del prodotto a cui il deus ex machina di Officine della luce punta con i suoi semplici e artificiosi concept dalle piccole e grandi opere d’arte. Ammirando i pezzi unici di questo laboratorio di idee luminose, è possibile rendersi conto che usare il termine “lampade” può risultare decisamente riduttivo!
Esiste, e si sta sviluppando in maniera sempre più esponenziale, una branca di studio cosiddetta “illuminotecnica“, in cui la progettazione è sinonimo di realizzazione di sistemi di illuminazione domestica, nautica, urbanistica, cinematografica, spettacolare, artistica e televisiva.

Officine della luce

Ma per rendersi meglio conto del brulicante mondo della luce che vive parallelamente alla realtà di tutti i giorni, da Roma nord ci si può spostare anche verso il centro.

Roma centro: Obor Illuminazione

Sì, in piazza San Lorenzo in Lucina e in via del Leone, dove Obor Illuminazione offre delle soluzioni di illuminazione personalizzata, al fine di far luce agli spazi che ne necessitano, valorizzando al massimo gli ambienti coinvolti. Con più di cinquant’anni di storia alle spalle, nello staff di Obor si lavora sempre per coniugare la spontaneità della luce naturale e la complessità di quella artificiale e i risultati derivanti dai progetti realizzati non fanno che confermare la mole di impegno che domina la fase preliminare alla realizzazione dei sistemi d’illuminazione.

Obor Illuminazione
Obor Illuminazione

Roma sud: Lighting Design

A chiudere il cerchio delle tre macro aree di Roma ci pensa Lightning Design, nel profondo sud della Capitale, in zona Romanina.
Anche qui, la passione per la luce domina gli architetti, i falegnami e gli ingegneri operosi che progettano delle vere creazioni di design. Ogni dettaglio, oltre ad arredare gli ambienti, favorisce la resa luminosa degli spazi abitativi e professionali.

 

M’illumino diverso

Progettare soluzioni d’illuminazione offre grandi soddisfazioni a chi le realizza e accende la gioia di chi ne fruisce.
L’elemento luce si rende così protagonista degli spazi e fa la differenza che cattura lo sguardo, coinvolgendo a vari livelli, tutti i sensi.