Roma martedì 30 settembre 2014 13:47
In collaborazione con l'Agenzia Stampa DIRE

Pink Pubblicità - Sinistra
Pink Pubblicità - Destra

Politica

CONTESTAZIONE PER ALEMANNO

CONTESTAZIONE PER ALEMANNO

Il sindaco ha incontrato i residenti di Valle Galeria che protestano contro l'apertura di una nuova discarica

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha incontrato questa mattina, nei pressi della parrocchia di Santa Maria Madre della Divina Grazia, i residenti della zona della Valle Galeria che protestano contro l'apertura di unanuova discarica a Monti dell'Ortaccio. In un primo momento Alemanno è stato contestato con fischi e urla, e una parte dei manifestanti ha bloccato per alcuni minuti via Portuense. Poi, dopo le rassicurazioni ricevute dal sindaco, è tornata la calma e sono scattati gli applausi.

«Se volete posso pure andarmene sono qui per confrontarmi. Se c'è qualcuno che fa lo scemo non c'è problema... Fa anche parte del gioco» ha detto Alemanno ai cittadini che aveva inizialmente accolto il suo arrivo con fischi e grida come «buffone!». «Io sono il primo esponente delle istituzioni a venire qui tra la gente - ha aggiunto il sindaco rivolgendosi ai manifestanti - se fate così Zingaretti, Polverini e gli altri non credo che verranno». Poi Alemanno si è seduto davanti a un tavolino per ascoltare le ragioni dei cittadini della Valle Galeria che alla fine gli hanno tributato qualche applauso, un «daje Alemanno» e un «lui ci ha messo la faccia». «All'inizio Alemanno è stato contestato - spiega Mario Ungarelli del Popolo della nebbia - poi, quando ci ha assicurato che è dalla nostra parte nella battaglia contro la nuova discarica, è tornata la calma». Il sindaco infatti ha annunciato che sarà al fianco dei cittadini nella lotta contro la discarica di Monti dell'Ortaccio. «Adesso aspettiamo l'esito della conferenza dei servizi», ha concluso Ungarelli.

«Parteciperò alle proteste contro la discarica». «Parteciperò alle forme di protesta purché siano concordate, e non questo caos inutile» ha detto il primo cittadino. «Ero venuto qua principalmente per incontrare i comitati e i cittadini - ha aggiunto - quindi bisogna fare cose utili e non queste scorribande. Quindi parteciperò alle forme di protesta che saranno utili e produttive e che saranno concordate». «Non demonizzare il prefetto Sottile che si trova in un guaio da cui vorrebbe cercare di uscire» ha risposto Alemanno ad alcuni cittadini durante l'incontro. «Quando ci sarà il sito l'Ama e il comune saranno pronti a gestirlo da soli senza l'intervento dei privati» ha aggiunto.

«Prendo l'impegno di mandare i vigili sui lavori che stanno facendo e vedere se ci sono le autorizzazioni. Se non ci sono bisogna fermare i lavori» ha detto Alemanno rispondendo ai cittadini che avevano chiesto se Cerroni avesse le autorizzazioni per gli scavi per la realizzazione della discarica di Monti dell'Ortaccio. «A noi non sono arrivate denuncie - ha aggiunto - non abbiamo ricevuto notizie di reato da questo punto di vista. C'è anche la procura che sta indagando». «Invierò i vigili la prossima settimana», ha promesso Alemanno ai cittadini prima di andare via.

«Credo che tutti i cittadini della Valle Galeria debbano ringraziare il Sindaco Alemanno che ha voluto un confronto con loro e si è reso disponibile per oltre tre ore a rispondere a tutte le domande - ha detto Federico Rocca Consigliere di Roma Capitale che insieme al Sindaco e al capogruppo Gramazio ha incontrato i cittadini e i rappresentanti dei comitati - Un incontro che è stato vissuto con la tensione che ovviamente c'è intorno a una vicenda così drammatica. Tranne pochi contestatori che hanno tentato di far saltare questo confronto con il rischio di danneggiare l'intera popolazione, il sindaco ha ribadito con fermezza la sua contrarietà alla discarica di Monti dell'Ortaccio». «Il pasticcio sui rifiuti porta la firma Ama-Alemanno - il commento di Francesco Pasquali (Fli) Vicepresidente della Commissione Ambiente alla Regione Lazio - Chi amministra la città dovrebbe mostrare serietà, risolvere i problemi e non speculare sulla esasperazione dei cittadini che difendono il diritto alla salute». «Se Polverini e Alemanno voglio essere credibili sulla vicenda rifiuti, in primo luogo chiedano la revoca immediata dello stato d'emergenza da loro stessi richiesto al Governo Berlusconi nell'estate del 2011» afferma, in una nota, il Presidente dei Verdi del Lazio, Nando Bonessio. « Forse il sindaco pensava di essere accolto con la banda musicale dai cittadini di Valle Galeria dopo che per anni non si è occupato di Malagrotta?» afferma il senatore dell'Idv Stefano Pedica.

08/09/2012

Foto

CONTESTAZIONE PER ALEMANNOCONTESTAZIONE PER ALEMANNOCONTESTAZIONE PER ALEMANNO

Commenta la Notizia

Inserisci il captcha nel campo sottostante

Altre notizie

Indietro

Pagina 1 di 234

Vai
Avanti