C’è un’azienda dove si coltivano piante medicinali per realizzare prodotti erboristici e cosmetici naturali, un’azienda che pratica la sociocrazia ovvero le decisioni vengono prese ascoltando ciascuno dei membri del gruppo di lavoro e i collaboratori sono liberi di gestire il loro tempo lavorativo. No, non è un’utopia, l’azienda si chiama Remedia e si trova in Italia, per la precisione a Quarto di Sarsina, in provincia di Forlì-Cesena.

Remedia è nata negli anni “90 dall’incontro e dall’amore di Lucilla Satanassi e Hubert Bosh. Si tratta di un’azienda agricola che coltiva piante officinali con il metodo bioenergetico e biologico, ovvero nel completo rispetto degli equilibri naturali. Quindi abbiamo da un lato il rispetto e il benessere della natura che viene rispettata dall’altro il benessere e la serenità dei dipendenti dell’azienda. Si tratta infatti di un’azienda speciale, un’azienda “a misura d’uomo”. I suoi vent’otto collaboratori sono liberi di gestire al meglio il proprio tempo lavorativo e con loro vengono prese le decisioni aziendali. Qui nascono dei prodotti per il benessere delle persone e nascono dalle mani di persone serene in un ambiente quanto più armonico è possibile.

Una missione – Remedia non è semplicemente un’azienda, è una missione: diffondere il messaggio delle piante. Come spiega Hubert “Secondo la nostra visione, le piante officinali non agiscono principalmente tramite principi attivi ma attraverso il messaggio che rappresenta la pianta: noi lavoriamo molto su questo, secondo noi il tipo di agricoltura ha un’ influenza diretta sul tipo di pianta che cresce ed ecco perché abbiamo scelto il metodo bioenergetico. Forza e chiarezza sono due principi fondamentali. La trasformazione delle erbe avviene appena raccolta la pianta, aspettare già delle ore implica una perdita del messaggio che le piante vogliono comunicare. Sul messaggio che le piante vogliono comunicarci, è importante capire anche che il nostro atteggiamento è fondamentale, ci deve essere una fiducia e una tranquillità di base da parte delle persone”.

Si può fare economia in modo diverso, quest’azienda ne è una dimostrazione evidente e rincuorante.