Autrice, scrittrice, blogger.

Era il lontano 2006, quando, nel film “L’amore non va in vacanza”, una paffutella Kate Winslet e una biondissima Cameron Diaz, in fuga da due complicate storie d’amore, si scambiavano la casa, finendo per dare una svolta inaspettata alle loro vite. Ci abbiamo messo qualche anno, ma, ormai, anche nel nostro Paese, complici la crisi economica e la voglia di viaggiare in modo anticonformista, sperimentando la vita quotidiana delle destinazioni prescelte, lo scambio casa ha preso sempre più piede, finendo per passare da vacanza di tipo alternativo a filosofia di viaggio estremamente gettonata.

scambio-casa

Basta mettersi al computer, infatti, e fare una semplice ricerca sul Web, per scoprire un’enorme quantità di portali dedicati allo scambio casa, grazie ai quali si riesce a mettersi in contatto con proprietari di casa in tutto il Mondo per concordare lo scambio con un semplice click. In totale controtendenza con le strutture turistiche di ogni livello, nelle quali tutto è dedicato agli ospiti, facendoli senza dubbio sentire speciali, ma, nello stesso tempo, “isolandoli” dalla reale dimensione di vita della loro destinazione di vacanza, lo scambio casa è un modo sociale di viaggiare, ma anche social. Richiede, forse, qualche sforzo in più, ma che, ci premia abbattendo i costi di alloggio e regalandoci un’esperienza di vita che ricalca molto più fedelmente la quotidianità dei Paese che visitiamo.

scambio-casa

Tra i siti che ci supportano nelle nostre scelte, uno dei più importanti è scambiocasa.com. Su questo portale di navigazione estremamente semplice lo slogan è: “Viaggia ovunque, vivi come uno del posto, alloggia gratis”, una formula concisa che abbraccia tutti i vantaggi dello scambio casa. È sufficiente iscriversi e scegliere la tipologia di vacanza che si desidera o la meta per consultare la banca dati di iscritti che mettono a disposizione le loro case per un totale di 65.000 alloggi in oltre 150 Paesi del Mondo. Naturalmente per diventare “socio” è necessario compilare dettagliatamente la propria scheda, descrivendo la casa che si mette a disposizione, con foto e indicazioni precise.

Un altro portale in cui gli alloggi a disposizione sono oltre 300.000 e sono in continuo aumento è guesttoguest.com. Anche in questo caso tutto si basa su profili accattivanti, il più dettagliati possibile, e sui feedback dei vari ospiti che si susseguono negli alloggi. La flessibilità delle comunicazioni ne facilità la velocità, ma, allo stesso tempo, un legale dedicato alle esigenze degli utenti li può seguire in tutte le fasi di accordo e scambio. Basta scegliere la meta e selezionare le caratteristiche preferite per visualizzare un elenco di profili disponibili.

scambio-casa

Su homelink.it, invece, oltre all’elenco di utenti e di case a disposizione, c’è il sistema del baratto. Se non si può o non si vuole mettere a disposizione la propria abitazione per lo scambio, si può offrire una prestazione di qualsiasi tipo, come lavoretti domestici, in un sistema di baratto ospitalità-lavoro disciplinato da accordi precisi e dettagliati e da una guida al comportamento importantissima da rispettare per ottenere feedback e testimonianze positive.

Oltre ai portali dedicati allo scambio casa, molti siti di annunci online dedicano intere sezioni a questa modalità di viaggio, lasciando ai naviganti maggiore libertà di interazione reciproca, rispondendo ai vari annunci a seconda delle esigenze.

scambio-casa

La domanda che molti si pongono, tuttavia, è: lo scambio di casa è sicuro? I sistemi di assistenza e sicurezza messi a punto dalla maggior parte dei portali si basano su schede più dettagliate possibile e sulla trasparenza e sull’onestà degli iscritti. Le comunicazioni tra gli utenti sono protette da riservatezza e mediate, in modo tale da non dover comunicare i propri dati personali rendendoli visibili a tutti. Le recensioni personali degli altri iscritti, inoltre, aiutano i nuovi arrivati a valutare meglio le varie case selezionate e il codice di comportamento tenuto dai proprietari e dagli ospiti di volta in volta. In poche parole, per non incappare in difficoltà l’uso del buon senso è sempre al primo posto e ciò che spicca in ogni sito è il profondo senso di comunità e di rispetto reciproco che deve caratterizzare tutti i soci che hanno abbracciato la filosofia delle vacanze del futuro.