All’Oro e The H’All: quando un soggiorno diventa il viaggio stesso