Privacy Policy
domenica, Maggio 16, 2021
Home In primo piano Martina Tammaro de "Le Perle degli Omofobi" scrive per noi il suo...

Martina Tammaro de “Le Perle degli Omofobi” scrive per noi il suo “Basta” agli odiatori – omofobi del web

Quando arrivi al punto di essere stanca, di sentirti vuota, vuol dire che il famoso “limite” non è stato solo raggiunto. È stato schiacciato, investito, superato e lasciato alle spalle km e km di distanza.

Noi così ci sentiamo.

Stanche. Frustrate. Ancora non so cosa ci tenga in piedi e ci dica “su, continuate a lottare”.
Ma serve a qualcosa la nostra battaglia? Prenderci tutta questa merda quotidianamente, sta servendo?

Perché io non lo so se voglio continuare ad essere il bersaglio virtuale di qualche stronzo, perlopiù inutilmente.

Perché non lo so se ho ancora le forze di sentire parlare di “libertà di espressione del pensiero” mentre la gente minaccia me e la mia ragazza e ci augura la peggio fine.
Mi sono stancata.

Stancata del fatto che voi, odiatori del web, in un modo o nell’altro l’abbiate sempre vinta. O perché protetti dall’anonimato, o perché fate stancare le persone al punto da farle smettere di fare quello che amano.

Spoiler: no, noi non ci fermeremo. E denunceremo, perché non abbiamo paura di voi.
Voi siete piccoli, infelici, e non ci fa paura l’infelicità delle persone.

Ci fa molto più paura chi queste persone le tutela, chi le difende, e arrivati a questo punto per noi sono tutti complici. Chiunque sia contro una legge pronta a dare qualche diritto in più, qualche tutela in più, per me diventa complice degli stessi odiatori.
Leggere tutti i giorni che dovremmo morire fa male.

Leggere qualcosa tipo “denunciami, se poi vado in galera non ti ammazzo perché altrimenti ne escono altri 10 come te, ma te ne do tante” è sconcertante.

Ma non ci pieghiamo. Loro vogliono questo.

Continuiamo a combattere e lo facciamo per quelle persone che una voce non ce l’hanno. Una famiglia dalla loro parte non ce l’hanno. Un amico con cui parlare nemmeno.
Lo facciamo per quelle persone che non hanno la possibilità di reagire.

La pagina instagram di Martina ed Erika, Le perle degli omofobi, ha raggiunto e superato i 100.000 follower

E, soprattutto, lo facciamo e lo faremo per fare aprire gli occhi a questa società di merda che tanto si proclama aperta e “avanti” e poi quando succedono queste cose il commento più ricorrente rimane “eh, ma voi provocate con i vostri baci”.

Siamo un branco di inetti e rimarremo tali fini a quando continueremo a pensare che le vittime siano in realtà le carnefici, e che la soluzione sia nascondersi o “smetterla di provocare”.

BASTA. Non abbiamo più voglia di ricevere tutto questo schifo gratuito.
Le cose devono cambiare. C’è bisogno di tanto aiuto.

Odiatori, imparate questo: quando ci vedete e vi viene da pensare “mamma mia, che schifo, non le vorrei vedere” potete fare una cosa bellissima: girarvi.

Chiudete il nostro profilo, bloccateci. Non ci interessa. Ma non fermatevi davanti la tastiera e non vomitate tutto il vostro odio, che a nulla servirà.

Perché noi continueremo ad esistere.

Anzi, saremo sempre più forti, parola delle Perle.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI