domenica, Maggio 29, 2022
Home News ARTISTI 7607, soddisfazione per DIRETTIVA COPYRIGHT - Approvato dal Consiglio di Ministri...

ARTISTI 7607, soddisfazione per DIRETTIVA COPYRIGHT – Approvato dal Consiglio di Ministri DL in materia di Diritto d’Autore e Diritti Connessi

La collecting Artisti 7607 esprime soddisfazione per il recepimento italiano della direttiva europea, vista l’approvazione del Consiglio dei Ministri, in data 4 novembre, del decreto legislativo di recepimento della direttiva UE copyright in materia di diritto d’autore e diritti connessi.

“È importante aver ottenuto un pieno riconoscimento del ruolo degli organismi di gestione collettiva nella tutela dei diritti degli interpreti – afferma Cinzia Mascoli presidente di Artisti 7607 – I nostri artisti sono da anni parte integrante di un sistema che da oggi riconosce più efficacemente il loro ruolo e i loro diritti”. 

Dopo la recente conferenza stampa che denunciava l’abnorme sfruttamento di opere audiovisive da parte delle piattaforme streaming senza riconoscere compenso ad attori e doppiatori e a seguito delle segnalazioni ad AGCOM sulla mancata o incompleta trasmissione di dati da parte di utilizzatori, Artisti 7607 ha dialogato con il Ministero della Cultura e con le Commissioni parlamentari competenti affinché il recepimento rafforzasse i profili di tutela e riconoscimento economico dei diritti connessi al diritto d’autore. 

Valutando il testo definitivo di recepimento possiamo comunicare con soddisfazione che buona parte delle nostre richieste è stata accolta dalle Istituzioni.

Le principali novità:

1) l’equo compenso spettante ad Artisti e Interpreti dovrà essere parametrato ai ricavi complessivamente generati dallo sfruttamento delle opere (film, serie tv etc) e pertanto gli utilizzatori non potranno più prestabilire quanto accantonare annualmente in via forfettaria per diritti connessi. Dovranno comunicare alle collecting i dati completi anche sui ricavi relativi alle opere utilizzate. Su questa base Artisti 7607 potrà negoziare per i propri artisti un equo compenso verificabile e adeguato.

2) AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) amplia il suo ruolo di ente vigilante sul mercato ed oltre alla facoltà di intervento per comminare sanzioni agli utilizzatori – in caso di mancato o parziale o incompleto invio dei dati – potrà esprimersi sulla congruità dei compensi riconosciuti dagli utilizzatori agli artisti. In caso di disaccordo e stallo negoziale tra collecting e utilizzatori, AGCOM potrà intervenire fornendo valutazioni tecnico-economiche, evitando il ricorso a lunghi ed onerosi procedimenti dinanzi ad arbitri o presso i Tribunali.

3) Artisti 7607 ha ottenuto che si definisca la chiara legittimità delle collecting a gestire anche l’equo compenso spettante agli artisti che non risultano mandanti di alcuna collecting, i cosiddetti apolidi. Con l’obiettivo di incassare e ripartire agli artisti i compensi che spettano loro anche se apolidi, compensi che perlopiù vengono indebitamente trattenuti dagli utilizzatori. 

4) Nel sostenere il riconoscimento del ruolo dei direttori del doppiaggio, Artisti 7607 ha richiesto e ottenuto che tale figura professionale non venisse incongruamente equiparata alla figura professionale dell’AIE (artista interprete esecutore) ma a quella del co-autore, come già avviene per il direttore artistico.

Artisti 7607 desidera ringraziare pubblicamente il Ministro della Cultura Dario Franceschini ed il suo attento e paziente staff per il lavoro svolto insieme alle Commissioni parlamentari e per aver compreso l’importanza della tutela economica degli attori e dei doppiatori italiani.

Artisti 7607, è tra le prime collecting in Italia, fondata tra gli altri da Elio Germano, Neri Marcorè, Paolo Calabresi, Claudio Santamaria, Luca D’Ascanio, una collecting che, sin dal principio, si è battuta per il riconoscimento di un equo compenso destinato ai suoi iscritti e non solo. Una lotta iniziata da lontano, fatta dagli attori per gli attori e che oggi, vede il raggiungimento di un importante  traguardo nel campo dei diritti per gli interpreti. 

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI