giovedì, Ottobre 6, 2022
Home Tendenze Capodanno al Bioparco di Roma. A Capodanno il BioParco è aperto....

Capodanno al Bioparco di Roma. A Capodanno il BioParco è aperto. Sabato e domenica pasti e incontri ravvicinati con gli animali

Capodanno al Bioparco di Roma 

a Capodanno il Bioparco è aperto 

Sabato e domenica pasti e incontri ravvicinati con gli animali

Il primo giorno dell’anno il Bioparco di Roma è aperto dalle ore 9.30 alle 17.00, ingresso consentito fino alle 16.00. Sabato I gennaio 2022 sarà possibile assistere ai pasti degli animali, mentre domenica 2 appuntamento con l’attività ‘Animali e pregiudizi’.

Sabato i guardiani del Bioparco saranno a disposizione dei visitatori per raccontare curiosità in particolare sugli gli ingredienti del pranzo di: lemuri catta alle ore 11.30, elefanti asiatici a mezzogiorno, orsi alle ore 12.30. E poi scimpanzé alle ore 14.00, foche grigie alle ore 15.30, infine i piguini del Capo alle ore 16.00.

Domenica 2 gennaio dalle ore 11.00 alle ore 15.00 si svolgerà l’attività ‘Animali e pregiudizi’, speciali incontri ravvicinati, a cura dello staff Bioparco, con pitone reale, testuggine frittella, tiliqua dalla lingua azzurra, blatte soffianti, insetti stecco, rospi, furetti. Animali che possono suscitare paura o ribrezzo, ma affascinanti e soprattutto indispensabili per l’equilibrio degli ecosistemi.

‘Animali e pregiudizi’ è su prenotazione, da effettuare il giorno stesso della visita all’ingresso del Bioparco, fino ad esaurimento posti.

Le iniziative sono incluse nel prezzo del biglietto Bioparco e si svolgono nel rispetto delle normative anti-covid.

L’acquisto del biglietto di ingresso si può effettuare on line (sito web bioparco.it) o presso le biglietterie. È obbligatorio esibire il Green Pass solo per accedere nei luoghi al chiuso (Rettilario e Aule didattiche-Laboratorio).Per visitare il parco in sicurezza è obbligatorio per tutti – ad esclusione dei bimbi da zero a sei anni – indossare la mascherina; all’interno del parco il pubblico troverà tutte le indicazioni utili per la visita, come rispettare la distanza di sicurezza, evitare ogni forma di assembramento e non toccare balaustre e vetrate.

Tra gli animali che sarà possibile incontrare anche i due gemelli di tamarino imperatore, tra le scimmie più piccole e particolari del mondo. I genitori Sissi e Franz si prendono cura giorno e notte dei cuccioli, nati l’11 agosto scorso 

Il tamarino imperatore deve il suo nome ai lunghi e vistosi baffi bianchi arditamente curvati verso l’alto, come era prerogativa un tempo delle altezze reali e imperiali. Guglielmo II, imperatore della Germania, sfoggiava baffi simili; per questo motivo alla specie venne dato per scherzo l’appellativo di “imperatore”, ma il nome piacque così tanto agli zoologi che divenne definitivo. Dal peso di circa mezzo chilo, appartiene alla grande famiglia dei Callitricidi (dal greco: “colui che ha una bella chioma”) che comprende 42 specie distribuite nelle foreste del nord ovest della Colombia,  gravemente minacciate dalla deforestazione e dai cambiamenti climatici.

La nascita, ancora una volta seguita con la massima attenzione dallo staff zoologico e veterinario delBioparco, si inserisce nell’impegno internazionale per la conservazione di questa specie di piccola scimmia, come avviene per altri animali in pericolo ospitati dal Bioparco.

Oltre a questi primati, nell’area dedicata alle scimmie più piccole del mondo i visitatori possono osservare anche un’altra piccola e variopinta specie di scimmia callitricide, il tamarino edipo.

Capodanno al BioParco di Roma

 

 

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI