domenica, Agosto 14, 2022
Home News I Vaccini Uccidono: Tornano i No Vax

I Vaccini Uccidono: Tornano i No Vax

Follia e vandalismo, questa mattina di fronte all’ospedale Spallanzani di Roma. Teatro di uno dei primi ricoveri di Covid accertato del paese, nel mai lontano 2020.

novax

Tornano a crescere i contagi e tornano da Covid e tornano immediatamente alle cronache le sconsiderate forme di protesta dei No Vax. La firma è quasi inconfutabile, la W matrice di rivendicazioni No Vax: sarebbe la rappresentazione grafica di quattro V, acronimo di una citazione latina che rappresenta il concetto di ricerca di verità:

“Vi veri universum vivus vici”
“Con la forza della verità, vivendo, ho conquistato l’universo”

I Vaccini Uccidono: Vandali allo Spallanzani

Sono tornati insieme all’impennata di contagi i moniti dei No Vax. Questa mattina sono comparse in vernice rossa le scritte incriminate:

  • “Sui muri la verità, per i diritti e la libertà”
  • “Propaganda vaccinale, atto criminale”
  • “Vax=morte”  “Vivi”
  • “Vaccino forzato =sterminio legalizzato”
  • “I vaccini uccidono”
  • “Vaxate i bambini, siete mostri assassini”

Sicuramente opera di un gruppo di No Vax. Si teme che questo tipo di “intimidazioni” possano essere frutto di un nuovo trend dei gruppi organizzati che sposano le teorie No Vax.

Con Omicron 5 Tornano i No Vax

novax W

Come successo già all’Ordine dei Medici di Bergamo, oggi è stato preso di mira lo Spallanzani di Roma. Dai messaggi lasciati sui muri sembra proprio che sia un’azione coordinata e scelta nelle modalità e nelle forme di espressione.

“Sui muri la verità, per i diritti e la libertà”

é così che recita infatti una delle scritte sul muro. Come a voler preannunciare che non sarà un episodio sporadico quello che vede imbrattati i muri ed il cancello dell’ospedale romano. Al vaglio degli inquirenti ora i filmati di videosorveglianza per capire se si tratta dell’iniziativa di un singolo o se si tratta di un gruppo organizzato, magari già noto alle forze dell’ordine.

Zingaretti contro i No Vax

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, si è recato sul posto nella tarda mattinata per esprimere solidarietà e gratitudine a tutti gli operatori ed i medici dello Spallanzani e, testuali parole, per confermare di essere al fianco

“alla scienza alla medicina e agli operatori della sanità italiana che con la loro dedizione e l’impegno hanno salvato milioni di esseri umani dalla morte”

Ha proseguito il Presidente della Regione Lazio, con un lungo messaggio di solidarietà e unione di intenti verso il movimento medico e scientifico:

scienza medici

Quanto accaduto è un atto violento e ignobile, e va represso. In queste settimane sono stati troppi gli atti di violenza che si sono manifestati, bisogna smetterla anche perché anche se con passi da giganti noi siamo ancora dentro un conflitto per sconfiggere il covid. Chi ha scritto o fatto quelle scritte sono degli sconfitti, perché alla campagna vaccinale ha aderito oltre il 90% degli italiani. Qui c’è una battaglia tra la vita e la morte, e con queste cose non si scherza

 

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI