Angelina Mango, Sanremo: La chiamata che ha sconvolto mia madre

Angelina Mango Sanremo La Ch

Angelina Mango, Sanremo: La chiamata che ha sconvolto mia madre - avvisatore.it

Angelina Mango trionfa a Sanremo 2024

Angelina Mango, figlia del compianto Pino Mango e di Laura Valente, ex cantante dei Matia Bazar, ha conquistato il primo posto al Festival di Sanremo 2024, superando Geolier. Dopo la sua vittoria, è stata ospite del programma “Domenica In” condotto da Mara Venier, dove ha condiviso un interessante aneddoto riguardante sua madre, con cui ha un legame molto forte.

La telefonata alla mamma dopo la vittoria

Durante l’intervista, Mara Venier ha chiesto ad Angelina chi avesse chiamato subito dopo aver saputo di aver vinto il festival. La cantante ha rivelato di aver contattato immediatamente sua madre tramite videochiamata, coinvolgendo anche suo fratello. La telefonata è stata silenziosa e carica di sguardi, poiché entrambe erano sconvolte per l’emozione. Angelina ha ringraziato il pubblico per averle regalato un’esperienza straordinaria.

La scelta di interpretare una canzone del padre

Angelina ha poi parlato della sua decisione di eseguire sul palco dell’Ariston il brano “La Rondine”, scritto da suo padre. Prima di Sanremo, non aveva mai voluto cantare una canzone del genitore scomparso. Tuttavia, qualcosa l’ha spinta a sperimentare questa nuova esperienza durante il festival.

“Quando stavo pensando alla cover da eseguire, ho sentito l’impellente necessità di fare questa scelta, perché non mi sarei mai perdonata se non l’avessi fatto. Credo sia stata la decisione giusta”, ha spiegato Angelina. La sua interpretazione è stata emozionante, tanto che alcuni l’hanno definita una delle migliori performance nella storia di Sanremo.

Angelina ha concluso la sua partecipazione a “Domenica In” raccontando di aver vissuto una settimana straordinaria e di essersi divertita come mai prima. Nonostante la pressione, ha ammesso di non aver avuto molti pensieri e di essersi goduta appieno l’esperienza. Ha espresso gratitudine verso tutti coloro che l’hanno sostenuta, inclusi i membri dello staff, l’orchestra, l’organizzazione del festival, i fan e, naturalmente, i suoi cari.