Arresti domiciliari per un 39enne accusato di violenza sessuale su minore a Castellarano

Arresti Domiciliari Per Un 39E Arresti Domiciliari Per Un 39E
Arresti domiciliari per un 39enne accusato di violenza sessuale su minore a Castellarano - Occhioche.it

Ultimo aggiornamento il 13 Giugno 2024 by Francesca Monti

Contesto: Un uomo di 39 anni è stato posto agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una minorenne nel comprensorio ceramico reggiano, precisamente a Castellarano. ‘uomo, approfittando del suo rapporto di parentela con la madre della vittima, avrebbe sfruttato la sua posizione per occuparsi della ragazzina dopo la scuola, inducendola a compiere e subire atti sessuali.

La scoperta shock della madre e l’avvio delle indagini

Sottotitolo: Telecamere nascoste e comportamenti sospetti

È stata proprio la madre della giovane a scoprire la terribile verità, insospettita da alcuni comportamenti insoliti della figlia. Per capire cosa stesse accadendo in sua assenza, ha deciso di installare delle telecamere nascoste all’interno dell’abitazione. video registrati hanno rivelato le azioni illecite dell’uomo, che sono state immediatamente segnalate ai Carabinieri di Castelnovo Monti.

Sottotitolo: Le indagini dei Carabinieri e il coinvolgimento della Procura

Le Carabinieri, sotto la guida della Procura di Reggio Emilia diretta dal Procuratore Capo Calogero Gaetano Paci, hanno avviato le indagini raccogliendo prove schiaccianti contro l’indagato. Oltre ai video, gli inquirenti hanno acquisito anche le conversazioni sui telefonini della vittima e dell’accusato. Inoltre, la ragazzina ha fatto parziali ammissioni sull’accaduto.

‘ordinanza di custodia cautelare e l’arresto

Sottotitolo: La richiesta della magistratura e l’esecuzione da parte dei militari

Le prove raccolte durante le indagini hanno portato la magistratura a richiedere e ottenere dal GIP del tribunale reggiano l’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari per il 39enne. militari hanno eseguito l’ordinanza, assicurando l’uomo alla giustizia e ponendolo agli arresti domiciliari in attesa di ulteriori sviluppi nelle indagini e nel processo.

Sottotitolo: La tutela delle vittime di violenza sessuale e l’importanza della denuncia

Questo caso evidenzia ancora una volta l’importanza di denunciare gli abusi e le violenze sessuali, specialmente quando le vittime sono minorenni. La denuncia è il primo passo per porre fine alle violenze e assicurare alla giustizia i responsabili, garantendo al contempo la tutela e il sostegno alle vittime. La collaborazione tra forze dell’ordine, magistratura e famiglie è fondamentale per prevenire e contrastare tali reati, assicurando un ambiente sicuro e protetto per i più vulnerabili.