Barbie Hollywood: Donne in un mondo di maschi

Barbie Hollywood Donne In Un

Barbie Hollywood: Donne in un mondo di maschi - avvisatore.it

Donne al Cinema: Studio Rivela Dati Preoccupanti

Un recente studio condotto dalla Annenberg Inclusion Initiative presso la University of Southern California ha rivelato dati preoccupanti riguardo alla rappresentazione delle donne nei film di successo del 2023. Secondo la ricerca, il numero di film con protagoniste femminili al box office ha raggiunto il minimo storico degli ultimi dieci anni, con soli 30 su 100 film in testa alle classifiche. Questo risultato rappresenta un netto passo indietro rispetto agli anni precedenti, suscitando preoccupazione tra gli esperti del settore.

E’ un passo indietro catastrofico per donne e ragazze”, ha commentato Stacy Smith, coordinatrice dello studio. Questo calo significativo va in controtendenza con l’anno 2023, definito da molti come l’anno della donna. Dal 2007 non si registrava una percentuale così bassa di donne protagoniste nei film di successo, segnalando un’inversione di marcia significativa rispetto agli anni precedenti.

Critiche all’Industria Cinematografica

Gli autori dello studio hanno evidenziato come questo calo non sia giustificato da fattori esterni come il rinvio di uscita di alcuni film al 2023, ma piuttosto come un fallimento dell’industria cinematografica nel promuovere l’inclusione e la diversità. Oltre alla rappresentazione delle donne, lo studio ha anche analizzato altri aspetti discriminanti come la diversità etnica e l’ageismo, sottolineando l’indifferenza dell’industria cinematografica verso tali tematiche.

*”I risultati mostrano un’industria indifferente agli sforzi sull’inclusione”, hanno dichiarato gli autori dello studio. Nonostante il successo di film come Barbie, rimane ancora molto lavoro da fare per garantire una rappresentazione più equa e diversificata sul grande schermo.

Ricerca sulla Presenza Femminile dietro la Macchina da Presa

Parallelamente alla rappresentazione delle attrici, lo studio ha evidenziato anche una diminuzione delle donne registe nei primi cento film del 2023, passando dal 18% dell’anno precedente al 16%. Inoltre, solo tre film hanno avuto come protagoniste attrici di 45 anni o più, evidenziando una disparità rispetto ai ruoli maschili ‘over 45’, prevalentemente interpretati da attori di razza bianca. Sul fronte dell’inclusione, solo 14 film hanno avuto come protagoniste donne di colore, sottolineando la necessità di maggiori sforzi per garantire una rappresentazione più variegata e inclusiva nel mondo del cinema.

Questi dati confermano la persistente disparità di genere e la mancanza di diversità nell’industria cinematografica, evidenziando la necessità di un cambiamento significativo per garantire una rappresentazione più equa e inclusiva per tutte le persone coinvolte nel settore.

Copyright © 2023 Occhioche.it | Tutti i diritti riservati. Giornale Online di Notizie di KTP.agency | Email: info@ktp.agency | Questo blog non è una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 | CoverNews by AF themes.