Bernardeschi: La paternità ha cambiato tutto. Futuro? Un progetto solido

Bernardeschi La Paternita Ha

Bernardeschi: La paternità ha cambiato tutto. Futuro? Un progetto solido - avvisatore.it

Federico Bernardeschi: il dono più grande per i miei figli

Il calciatore Federico Bernardeschi ha recentemente rilasciato un’intervista a La Stampa, in cui ha parlato della sua vita familiare e di come sia cambiata dopo la nascita dei suoi figli, Dena e Leva. Secondo Bernardeschi, da quando sono nati i suoi bambini, tutto è cambiato radicalmente.

Un padre che dà il buon esempio

Bernardeschi ha sottolineato l’importanza di essere un padre che dia il buon esempio ai propri figli, anche se commette degli errori lungo il cammino. Ha affermato: “Il dono più grande che posso fare a Dena e Leva è essere un padre che dia il buon esempio, anche sbagliando ma facendolo con principi, valori ed emozioni giuste“. Questa dichiarazione riflette l’impegno di Bernardeschi nel crescere i suoi figli con valori solidi e nel trasmettere loro un modello di comportamento positivo.

Un Natale speciale

Con l’arrivo delle festività natalizie, Bernardeschi ha rivelato che lui e sua moglie Veronica hanno deciso di fare qualcosa di speciale per i loro bambini. Sotto l’albero, Dena e Leva troveranno molti regali, ma non solo per loro. Bernardeschi ha spiegato: “Sotto l’albero troveranno tante donazioni a nome di tutta la famiglia, io e mia moglie Veronica ci prenderemo un po’ di tempo per spiegare loro il perché, ci teniamo“. Questa scelta dimostra l’attenzione di Bernardeschi e di sua moglie verso il valore della solidarietà e il desiderio di insegnare ai loro figli l’importanza di aiutare gli altri.

In conclusione, Federico Bernardeschi ha parlato apertamente della sua vita familiare e di come sia cambiata dopo la nascita dei suoi figli. Ha sottolineato l’importanza di essere un padre che dia il buon esempio, anche se commette degli errori. Inoltre, ha annunciato che lui e sua moglie hanno deciso di fare delle donazioni sotto l’albero di Natale, per insegnare ai loro bambini il valore della solidarietà. Queste parole mostrano il lato umano e sensibile del calciatore, che si impegna a crescere i suoi figli con principi e valori positivi.