Peter Gomez

Nuova puntata de “LA CONFESSIONE” di Peter Gomez sul NOVE: venerdì 29 gennaio alle 22:45 il direttore de ilfattoquotidiano.it accoglie in studio il leader di Azione Carlo Calenda.

Calenda già Viceministro dello sviluppo economico nei governi Letta e Renzi, e Ministro dello Sviluppo Economico in quelli Renzi e Gentiloni, è attualmente l’unico che ha confermato la sua corsa a Sindaco di Roma; al centro delle polemiche recentemente per essere stato additato come figlio di papà da Clemente Mastella nel corso della trasmissione condotta da Lucia Annunziata, Mezz’ora in più, l’ex Ministro torna a parlare in tv, questa volta sul Nove, intervistato da Peter Gomez. Tra i temi affrontati nel corso dell’intervista quello della legalizzazione delle droghe leggere “Io sono decisamente favorevole. Penso che uno spinello non sia più dannoso di una bottiglia di vino”

Il conduttore-giornalista ha poi chiesto se il tema della legalizzazione delle droghe leggere sarà nel programma di Azione, partito di cui Calenda è leader “Sì, lo pensiamo – ha puntualizzato l’europarlamentare – Peraltro quel tweet è stato fatto l’unico giorno in cui il mio social media manager è stato Luca Bizzarri, che mi ha spinto su questa frontiera. Io sono decisamente favorevole“. “Lei ha dichiarato che da giovane, al liceo, si è fatto degli spinelli. Ma oggi, se durante una cena, gira uno spinello lei fa un tiro?“, ha domandato ancora Gomez. “No, perché faccio un lavoro che non mi permette di fare cose illegali – ha spiegato il leader di Azione – Però non penso che sia più dannoso di bere una bottiglia di vino: io non sono un grande bevitore, però non penso che ci sia alcuna differenza“.

Questa sera la versione integrale dell’intervista, ore 22.45, sul Nove