Privacy Policy
domenica, Maggio 16, 2021

Occhio Che è una realtà dedicata ai giovani di ieri e di oggi e che intende creare uno spazio di approfondimento in contrapposizione con le politiche di “acchiappaclick”.
Creare una testata giornalistica durante il primo lockdown è stata una scelta dettata dalla voglia di non arrendersi alle distanze imposte dalla crisi pandemica: didattica a distanza, spazi di ritrovo chiusi, genitori costretti in cassa integrazione o in smart working; i segni che questo periodo lascerà nei giovani sarò vivo nel tempo e non finirà con il parziale e graduale ritorno alla normalità.

La rete é per lo più popolata da giovani ma pochi sono davvero gli spazi pensati per quegli stessi giovani. La tendenza è più  quella  di lasciare che i ragazzi popolino i social lasciando ai genitori, poco aggiornati sul tema, a vegliare sull’utilizzo che ne fanno. Le testate giornalistiche online utilizzano il pubblico dei giovani, ma non scrivono per loro.

Troppo spesso quindi ragazzi e bambini si trovano a dover maneggiare informazioni che non sono scritte con il loro linguaggio e che non sono contestualizzate nel loro mondo.

La volontà di questo nuovo portale è quella di creare invece uno spazio sinergico e contemporaneo in cui l’utente possa trovare informazione di facile lettura e decifrazione ma essere anche una guida allo spazio di intrattenimento pensato in modo complementare e costruttivo. Una redazione ampia e sempre aperta, che diventa anche punto di ascolto, formazione e trasmissione.

Anche la redazione infatti, come i diversi spazi social e web di Occhio Che, sarà aperta a tutti i ragazzi che vorranno accedere alle diverse opportunità create per la valorizzazione di quella fetta di popolazione che rappresenta il nostro futuro. Lo spazio digitale interattivo non sarà perciò solo quello aperto alla discussione su form e social del giornale, ma ci sarà sempre un canale attivo che, partendo dalle proposte degli articoli, sarà disponibile all’ascolto anche e sopratutto per combattere la piaga sociale del cyber bullismo e per aiutare tutti quei ragazzi che si trovano di fronte ad un muro di incomunicabilità.

I NOSTRI CONTATTI:

La Redazione: redazione@occhioche.it

Direttore Editoriale: s.basciani@occhioche.it