Gaza: Assedio di Israele a Khan Younis – Ultime notizie sulla guerra

Gaza Assedio Di Israele A Kha

Gaza: Assedio di Israele a Khan Younis - Ultime notizie sulla guerra - avvisatore.it

Continua l’assedio di Israele a Khan Younis: l’ospedale Nasser coinvolto

Secondo le ultime notizie del 15 febbraio 2024, l’esercito israeliano ha intensificato l’assedio a Khan Younis, nel sud di Gaza. In particolare, le forze speciali israeliane sono entrate nell’ospedale Nasser, affermando di avere informazioni credibili sulla presenza di corpi di ostaggi catturati da Hamas il 7 ottobre scorso. L’obiettivo dell’operazione è il recupero mirato degli ostaggi, come già fatto in passato in base alle indicazioni dell’intelligence.

Raid israeliano nell’ospedale Nasser: violenze e feriti

Al Jazeera ha riportato la notizia del raid delle forze israeliane nell’ospedale, sottolineando che queste avevano dato un ultimatum fino alle sette del mattino per evacuare l’edificio. Il corrispondente dell’emittente ha descritto la presenza di militari e l’uso di tank pesanti ed artiglieria che hanno aperto il fuoco in diversi reparti. L’attacco ha causato decine di feriti e ha messo fuori servizio l’ospedale, che rappresenta la struttura sanitaria più grande del sud di Gaza. Il personale medico è stato circondato e immobilizzato.

Accuse e richieste da entrambe le parti

L’esercito israeliano ha anche affermato che uno dei reporter di al Jazeera ferito durante un attacco sarebbe in realtà un vice comandante di compagnia all’interno del battaglione orientale di Khan Yunis di Hamas. Il reporter, identificato come Ismail Abu Omar, insieme ad un altro fotografo di nome Ahmad Matar, stava documentando la situazione per al-Jazeera a nord di Rafah quando sono stati colpiti da un drone israeliano.

Nel frattempo, il capo dell’Ufficio politico di Hamas, Ismail Haniyeh, ha dichiarato che qualsiasi accordo tra Israele e Hamas deve includere un cessate il fuoco e il ritiro delle truppe israeliane dalla Striscia di Gaza, oltre a un serio scambio di prigionieri. Ha sottolineato l’importanza di una soluzione politica che porti alla creazione di uno Stato palestinese indipendente e ha criticato l’amministrazione del presidente Joe Biden per non aver esercitato una pressione sufficiente sul governo israeliano.

D’altra parte, il presidente dell’Anp Mahmoud Abbas ha ribadito la responsabilità dell’Anp sulla Striscia di Gaza e ha promesso di continuare a esserne responsabile anche dopo la fine delle ostilità. Ha ammesso che l’attacco di Hamas contro Israele il 7 ottobre è stato una sorpresa per tutti e ha criticato il primo ministro Benjamin Netanyahu come un ostacolo al processo di pace. Ha espresso delusione per la mancanza di pressione da parte dell’amministrazione Biden sul governo israeliano per promuovere una soluzione politica.

Copyright © 2023 Occhioche.it | Tutti i diritti riservati. Giornale Online di Notizie di KTP.agency | Email: info@ktp.agency | Questo blog non è una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 | CoverNews by AF themes.