Giorgio Mastrota: Il Re delle Televendite compie 60 anni

Giorgio Mastrota Il Re Delle

Giorgio Mastrota: Il Re delle Televendite compie 60 anni - Occhioche.it

Giorgio Mastrota, icona delle televendite, festeggia un importante traguardo intervistato da Libero in vista del suo sessantesimo compleanno a maggio. Con orgoglio rivendica il suo ruolo di pioniere nel campo, sottolineando l’importanza dei materassi come core business e comfort personale. Inoltre, svela di aver rifiutato tutte le proposte per partecipare a reality show, confermando la sua decisione di mantenere la propria dignità lavorativa.

Un Nuovo Programma e un Ritorno alle Origini

Giorgio Mastrota si prepara al lancio di un nuovo programma su Food Network intitolato “Casa Mastrota“, un viaggio intimo nella sua cucina e nella sua famiglia nella suggestiva cornice della Valtellina. Lontano dalla frenesia milanese, si appresta a condividere la passione per la cucina con la figlia Natalia Junior, tramite ricette tradizionali e momenti di condivisione. Questo progetto personale rappresenta per lui una nuova sfida e un modo per esplorare nuove dinamiche familiari.

Rifiuto dei Reality Show: la Scelta di un Professionista

Senza esitazioni, Giorgio Mastrota rivela di aver declinato diverse offerte per partecipare a programmi televisivi come il Grande Fratello e l’Isola dei Famosi. La motivazione dietro questa scelta risiede nella sua volontà di preservare la propria sanità mentale e la sua dignità professionale. Lontano dall’ambiente televisivo degli show di realtà, il presentatore preferisce mantenere il controllo della propria carriera e continuare a esplorare nuove opportunità lavorative.

Passione Politica vs. Televendite: una Scelta Consapevole

Nonostante la sua formazione in Scienze Politiche, Giorgio Mastrota opta per concentrarsi sul suo lavoro nel mondo delle televendite piuttosto che intraprendere una carriera politica. Appassionato di saggi e politica, mantiene le proprie opinioni riservate ai soli amici, preferendo non mescolare il personale con il professionale. Radicato nelle sue origini calabresi, rifiuta l’idea di candidarsi a sindaco per restare fedele alla sua passione per le televendite.