Il coraggio di Gino Cecchettin: dalla tragedia alla fondazione per Giulia

Il Coraggio Di Gino Cecchettin

Il coraggio di Gino Cecchettin: dalla tragedia alla fondazione per Giulia - Occhioche.it

Gino Cecchettin, ospite speciale della trasmissione Che Tempo Che Fa, ha toccato diversi temi durante la sua partecipazione, tra cui la pubblicazione del libro “Cara Giulia”.

L’elaborazione del lutto tramite la scrittura

Per Gino Cecchettin scrivere il libro su Giulia è stato un modo per affrontare il lutto dopo la tragica scomparsa della studentessa di Vigonovo. Ha sottolineato che trovare la forza per raccontare la propria esperienza è stato fondamentale per cercare di comprendere i propri pensieri. Ogni parola scritta è stata dettata dalla voglia di onorare la memoria di Giulia e lasciare qualcosa di utile per gli altri.

La nascita di una Fondazione per combattere la violenza di genere

Durante la trasmissione, Cecchettin ha annunciato l’attivazione di una Fondazione che avrà lo scopo di combattere la violenza di genere, in memoria di Giulia. Ha spiegato che il ricavato del libro sarà devoluto a questa causa e che l’obiettivo è quello di rendere la Fondazione il più inclusiva possibile, coinvolgendo diverse realtà per dare maggiore sostegno e profondità al progetto.

L’assenza di Filippo Turetta nel libro e il sostegno ai genitori

Infine, Gino Cecchettin ha chiarito che nel suo libro non ha dedicato spazio a Filippo Turetta, l’assassino di sua figlia. Ha dichiarato di aver preferito concentrarsi esclusivamente su Giulia. Tuttavia, ha sottolineato di aver mantenuto dei contatti con i genitori di Turetta come segno di sostegno e solidarietà, consapevole del dolore che stanno ancora vivendo.