1. Roma – Non sono solo i ristoratori a lamentarsi, il clima di restrizione è alle stelle nelle maggiori città italiane.

Ieri siamo stati in centro a Roma e abbiamo intervistato diverse persone per chiedere un riscontro su come si vive a contatto con i commercianti nel cuore del consumismo. Si rileva un comune senso di frustrazione tra chi fa shopping, la voce più fuori dal coro è quella che si leva da Via del Tritone, a Roma, presso La Rinascente “i commercianti dovrebbero fare attenzione anche a noi, che consumiamo nonostante le difficoltà, che continuiamo ad alimentare il commercio, e le attività, anche in  questo periodo di stress. Ieri alle 17.35 siamo stati mandati via in modo brusco dal bar della Rinascente nonostante fossimo ancora nell’orario in cui era consentito consumare. Mi chiedo come si possa poi fare appello al senso di comunità, di non fare shopping online quando per primi i commercianti contribuiscono ad alimentare la mancanza di attenzione anche a noi”

Occhio Che continuerà a dare voce a consumatori e commercianti durante queste lunghe e inedite festività