Mara Venier sotto accusa: Lucarelli suggerisce che la Rai potrebbe licenziarla

Mara Venier sotto accusa: Lucarelli suggerisce che la Rai potrebbe licenziarla - avvisatore.it

Mara Venier e il comunicato pro Israele: la bufera sui social

L’11 febbraio, durante la trasmissione Domenica In su Rai Uno, Mara Venier ha letto un comunicato pro Israele, su richiesta dell’amministratore delegato Rai Roberto Sergio. Questo ha scatenato una bufera di critiche da parte dei telespettatori sui social media, sia verso la Rai che verso la conduttrice stessa. Selvaggia Lucarelli ha commentato il caso, sostenendo che se Venier decidesse di prendere posizione contro Sergio, potrebbe essere licenziata.

Ghali a Sanremo: “stop al genocidio”

Durante il Festival di Sanremo, Ghali ha urlato “stop al genocidio”, riferendosi ai morti palestinesi di Gaza. L’ambasciatore israeliano in Italia ha criticato duramente il cantante, ma Ghali ha ribadito la sua posizione durante la sua partecipazione a Domenica In. Successivamente, Roberto Sergio ha fatto leggere un comunicato da Mara Venier in diretta, in cui si esprimeva solidarietà al popolo di Israele e alla Comunità Ebraica. Questo ha suscitato indignazione tra alcuni spettatori, che hanno notato l’assenza di riferimenti alle vittime palestinesi.

Selvaggia Lucarelli e la critica alla Rai politicizzata

Selvaggia Lucarelli ha commentato il caso su Instagram, sottolineando i meccanismi politici che influenzano la Rai e affermando che chi non si allinea rischia di essere licenziato. Ha criticato sia Mara Venier che gli altri personaggi televisivi che preferiscono rimanere in silenzio per evitare situazioni scomode. La giornalista ha anche espresso la sua delusione nei confronti di alcuni influencer che non si sono pronunciati sulla questione. In un post successivo, ha approfondito ulteriormente il suo pensiero riguardo a quanto accaduto a Domenica In.

“La Rai è politicizzata e chi non si allinea rischia di venire fatto fuori per logiche non televisive. Chi ha coraggio e non ha paura di perdere il posto di lavoro, si faccia avanti. Chi ha coraggio e non ha paura di perdere i followers, si faccia avanti. Chi ha coraggio e non ha paura di perdere i contratti pubblicitari, si faccia avanti. Chi ha coraggio e non ha paura di perdere la popolarità, si faccia avanti. Chi ha coraggio e non ha paura di perdere l’amicizia di chi conta, si faccia avanti. Chi ha coraggio e non ha paura di perdere la stima di chi conta, si faccia avanti. Chi ha coraggio e non ha paura di perdere il posto di lavoro, si faccia avanti. Chi ha coraggio e non ha paura di perdere i followers, si faccia avanti. Chi ha coraggio e non ha paura di perdere i contratti pubblicitari, si faccia avanti. Chi ha coraggio e non ha paura di perdere la popolarità, si faccia avanti. Chi ha coraggio e non ha paura di perdere l’amicizia di chi conta, si faccia avanti. Chi ha coraggio e non ha paura di perdere la stima di chi conta, si faccia avanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *