Safilo annuncia l’addio a Chiara Ferragni per violazione di impegni contrattuali

Safilo Annuncia Laddio A Chia

Safilo annuncia l'addio a Chiara Ferragni per violazione di impegni contrattuali - avvisatore.it

Safilo interrompe l’accordo con Chiara FerragniIl gruppo Safilo ha annunciato oggi, 21 dicembre, di aver interrotto l’accordo commerciale con l’influencer Chiara Ferragni. Questa decisione è stata presa a causa della violazione degli impegni contrattuali da parte della titolare del marchio, come dichiarato in un comunicato ufficiale.La procura di Milano indaga sulla vicendaLa procura di Milano ha avviato un’indagine sulla vicenda che coinvolge Chiara Ferragni e il gruppo Balocco. L’obiettivo è fare chiarezza su questa situazione nel minor tempo possibile e senza creare clamore. L’avvocato Marcello Bana, rappresentante della difesa dell’influencer, si è recato presso il Palazzo di giustizia per fornire tutta la documentazione necessaria all’aggiunto Eugenio Fusco, titolare del fascicolo.La procura ha incaricato il Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di ottenere una copia della multa inflitta dall’Antitrust sia alla società di Chiara Ferragni che a Balocco per pratiche commerciali scorrette legate alla vendita del Pandoro rosa durante le festività del 2022. Le sanzioni ammontano a 420.000 euro per il gruppo dolciario piemontese, 400.000 euro per la Fenice della Ferragni e 675.000 euro per la Tbs Crew, di proprietà dell’influencer. La procura sta anche cercando di ottenere copie dei contratti e delle eventuali email scambiate tra la società e Ferragni, al fine di comprendere meglio quello che l’influencer ha definito un “errore di comunicazione”.L’indagine, al momento senza indagati né titoli di reato, si concentrerà su eventuali inganni nei confronti dei consumatori nella pubblicità finalizzata a promuovere l’acquisto del Pandoro rosa. L’ipotesi di truffa è stata esclusa, ma potrebbe essere presa in considerazione la frode in commercio legata alla “qualità etica” dell’operazione pandoro. Solo dopo aver raccolto e analizzato tutti i fatti, contestati in 104 procure da un esposto inviato dal Codacons, potrebbe essere richiesta la testimonianza di Chiara Ferragni per chiarire gli aspetti di questa vicenda che le stanno causando numerose e feroci critiche.