Sinner: Affrontare le critiche è essenziale per crescere

Sinner: Affrontare le critiche è essenziale per crescere - avvisatore.it

Jannik Sinner pronto per l’Atp 500 di Rotterdam: la risposta alle critiche

Dopo la sua vittoria agli Australian Open, Jannik Sinner si prepara per il suo prossimo impegno sul campo a Rotterdam. Il numero 1 italiano affronterà Botic Van de Zandschulp nella sua prima partita da campione Slam. Durante una conferenza stampa, il giovane tennista altoatesino ha affrontato le critiche che ha ricevuto dopo aver scelto di saltare la fase a gironi delle Davis Cup a Bologna.

Sinner ha risposto alle critiche con ottimismo e determinazione, affermando: “Ci saranno sempre critiche, non si può accontentare tutti. Bisogna affrontarle con la giusta mentalità“. Ha poi spiegato la sua decisione di saltare la Davis Cup, facendo riferimento alla sua esperienza nel 2022: “L’anno scorso ho perso contro Carlos Alcaraz agli US Open in cinque set. Ero andato in Davis ma non ero al 100%. Quest’anno ho pensato che fosse meglio lasciare che gli altri giocassero per arrivare pronto alla fine della stagione“.

Sinner ha parlato anche del sorteggio del primo turno a Rotterdam, sottolineando che non sarà un match facile contro Van de Zandschulp. Tuttavia, si concentra solo sul primo turno e non guarda oltre nel tabellone. Riguardo alle differenze tra l’Australian Open e l’ABN AMRO Open di Rotterdam, ha evidenziato che giocare al coperto è completamente diverso: “Botic è un ottimo giocatore e lo rispetto molto. Il pubblico sarà sicuramente dalla sua parte, ma mi piace giocare al coperto e sono entusiasta di farne parte“.

Il giovane tennista ha anche parlato del suo team per questo torneo, che sarà composto da Simone Vagnozzi e Giacomo Naldi. Ha sottolineato che a Indian Wells, un torneo più importante, si uniranno anche Darren Cahill e Umberto Ferrara. Sinner ha apprezzato l’opportunità di avere un team più ristretto in alcuni tornei, poiché permette una maggiore interazione e comunicazione tra i membri del team.

In conclusione, Jannik Sinner si prepara per l’Atp 500 di Rotterdam con ottimismo e determinazione. Ha risposto alle critiche con la giusta mentalità e si concentra solo sul suo primo match contro Botic Van de Zandschulp. Nonostante le differenze tra l’Australian Open e Rotterdam, Sinner è entusiasta di giocare al coperto e far parte di un’atmosfera emozionante. Il giovane tennista italiano è pronto per affrontare le sfide che gli si presenteranno e dimostrare ancora una volta il suo talento sul campo.