Nicolò Zaniolo e sua mamma ospiti di Maria de filippi
ore 21.20 canale 5 – C’è posta per te

Zaniolo e sua Madre Francesca

 

Questa sera a C’è Posta Per Te, ore 21.20 Canale 5, sarà ospite Nicolò Zaniolo.
Il calciatore milita nell’As Roma dal 2018 ed è ritenuto uno dei talenti più promettenti del panorama nazionale.
Al momento vittima del secondo infortunio grave ai crociati del ginocchio ed in convalescenza, il suo ritorno in campo è previsto per Aprile, sperando che la sua carriera possa ricominciare senza dover sostenere il peso di altri infortuni.

Ma la storia di Zaniolo non è solo quella di un calciatore predestinato a trofei e gloria; fin dagli inizi della sua affermazione tra i professionisti la sua storia è stata arricchita di particolari e di grande interesse. Sua madre Francesca Costa ha attirato l’attenzione di giornalisti sportivi, e non solo, attraverso il suo profilo instagram e la sua immagine libera. Attenzione: con libera si intenda, libera di essere sé stessa senza temere nessun tipo di giudizio. Madre attenta, appassionata e innamorata del figlio è stata per mesi al centro di polemiche al punto che il programma Le Iene di Italia Uno a Febbraio del 2019 le ha dedicato un servizio: “La Mamma Più Cliccata”; durante l’incursione dell’inviato il giovane calciatore più volte dovette chiedere “minore attenzione” verso sua mamma. La messa in onda del servizio scatenò le ire della Roma e sopratutto dei tifosi della squadra della capitale, tanto che il programma di Italia Uno si trovò costretto a fare un ulteriore breve servizio in cui chiarì la natura goliardica dello spazio precedentemente dedicato a Zaniolo e sua mamma. Nel corso del video l’inviato omonimo del calciatore, Nicolò De Vitis, si trovò costretto a spiegare le intenzioni benevole del programma, anche appellandosi alla sua personale fede calcistica giallorossa. La questione si chiuse poi con le scuse ufficiali dell’inviato delle iene, accompagnate da un bouquet di rose giallorosse donate a Francesca Costa.

Le scuse di Nicolò de Vitis alla mamma di Zaniolo
Febbraio 2019 Profilo Instagram di Francesca Costa

La conseguenza del polverone alzato dal servizio delle iene fu una prima momentanea chiusura del profilo instagram di Nicolò Zaniolo e un processo social che la giovane mamma dovette subire e dal quale si difese caparbiamente.

La nuova chiusura del profilo instagram di Zaniolo è storia della coda del 2020.
A dicembre 2020 infatti il calciatore annunciò tramite il suo profilo di aspettare un bambino dalla sua, ormai, ex ragazza. Dichiarò che quella con Sara, nome della ex compagna, era una storia chiusa ma che non si sarebbe sottratto alle sue responsabilità. Da qui si scatenarono voci, gossip, interventi su radio nazionali e locali di personaggi appartenenti a famiglie e amici dei due, tali o presunti tali.
Di nuovo al centro delle polemiche venne catapultata la figura della madre del calciatore, costretta a smentite e dichiarazioni continue.

Zaniolo fu accusato di aver costretto ad un primo aborto la ragazza, e di averle chiesto un aborto anche in questa occasione, cosa che la ragazza avrebbe rifiutato e per questo motivo la famiglia del calciatore sarebbe arrivata in tenuta antisommossa chiedendo alla giovane di abbandonare l’appartamento nel quale conviveva con Zaniolo da circa due anni.
Nei primi giorni di Gennaio 2021 la madre del calciatore è, quindi, di nuovo costretta ad intervenire pubblicamente. La scelta in questo caso, anche a dimostrazione di non essere bramosa di palcoscenici mediatici importanti, fu quella di rilasciare una dichiarazione ai microfoni di Radio Radio:
“Sta succedendo un polverone. Noi volevamo mantenere il silenzio. Le dichiarazioni di questa fantomatica zia le avremmo volute trattare per vie legali. Non si può dire che la famiglia consiglia Nicolò in modo sbagliato. Sara è sempre stata trattata da noi come una di famiglia, anche nel lockdown. Non appena abbiamo saputo che aspettava il figlio, ci ha chiamato disperato. Lui non era più innamorato. Quando siamo arrivati da La Spezia, mi sono anche offerta di accompagnarla dal genicologo. Lei se ne è andata e non ne ho più saputo nulla. Non l’ho mai più sentita. Poi è venuta a riprendersi le sue cose, con il papà e il fratello, e poi se n’è andata. Ma non è stata cacciata da casa, anzi ho saputo che ha bloccato Nicolò. Mio marito parlava con il padre di Sara. E’ vero che ha già abortito 7 mesi fa, anche allora ci sono state situazioni non piacevoli, si sono lasciati e poi rimessi. E una volta mi ha detto: non siamo ancora maturi per prendere una strada di questo tipo. Anche perché mio figlio ha un caratterino non facile da gestire. Ora si prenderà le sue responsabilità. Ma non è vero che noi abbiamo cambiato casa per scappare da Sara, perché temevamo che lei ci venisse sotto casa. Quella l’abbiamo cambiata anche per scaramanzia, perché in quella vecchia si è infortunato due volte”

Nel corso dell’intervento Radio chiarificatore intervenne anche il procuratore di Zaniolo, Claudio Vigorelli costretto a smentire le voci intorno ad una irritazione del club capitolino riguardo la situazione poco chiara delineatasi intorno alla gravidanza dell’ex compagna di Zaniolo: “La storia di Nicolò è quella di tanti ragazzi che vivono amori forse prematuri e frettolosi. Stavolta fa clamore perché Zaniolo è un giocatore della Roma. Lui ha subito esternato la situazione, la dichiarazione che ha fatto il 30 dicembre è frutto di un lavoro di team: ha voluto spiegare la situazione. Il resto dovrebbe rimanere all’interno delle famiglie, perché sono vicende private. Non sono a conoscenza dell’irritazione da parte della Roma nei confronti di Zaniolo”

Zaniolo, accusato anche di aver tradito la compagna con la modella Madalina Ghenea ,che ha smentito a sua volta la presunta relazione tramite il suo profilo instragram, è intervenuto poi con una pietra tombale sulla questione, scollegando, una seconda volta, temporaneamente il suo profilo instagram : “Visto che la mia vita è sul campo e non sui social o nel gossip, ho deciso di lasciar perdere questo lato superficiale che capisco non mi possa appartenere. Tutto questo sta minando la mia tranquillità, il mio recupero e la mia passione. Scollego il mio account. Vi abbraccio”. Il profilo instagram di Zaniolo, è oggi tornato attivo e documenta i progressi riguardo la ripresa dell’infortunio e l’attaccamento alla maglia giallorossa del campione.

 

Nicolo Zaniolo - Official Instagram
Il profilo Instagram di Zaniolo tornato attivo

Questa sera in onda la puntata di C’è Posta Per Te Zaniolo e sua mamma tornato a mostrarsi in pubblico nel programma di Maria De Filippi, anche se la puntata è stata registrata prima che il caso “Sara” scoppiasse.

Ci auguriamo che questa mamma e questa coppia, possano essere, a partire da questa sera, lasciati vivere una vita normale, come qualunque altra coppia di madre e figlio:
Un ragazzo a vent’anni può sbagliare e assumendosi le proprie responsabilità, sostenuto dalla famiglia, può riparare ai suoi errori. Un ragazzo a vent’anni deve essere libero di innamorarsi, di capire di non essere più innamorato e di fare delle scelte libere per il proprio futuro. Libero anche di usare i propri profili social, nel rispetto degli altri, senza dover subire continui processi mediatici. Se poi la sua vita fuori dal campo gli impedirà di avere una carriere luminosa, sarà solo il tempo a dircelo.
Una madre è anche lei libera di usare il suo profilo e di mostrarsi come si vede e come si sente senza dover dare conto a curve e stampa della propria integrità.

Noi dentro e fuori dal campo tifiamo Francesca e Nicolò.

NB: Nicolò Zaniolo e sua mamma hanno deciso di devolvere in beneficenza il cachet di questa sera. Questo vale più di un selfie, di uno striscione, di una storia raccontata male e, forse, anche di un goal