Anna Pepe: la meteorica ascesa della regina dell’hip hop italiano e le curiosità sulla sua vita privata

Anna Pepe La Meteorica Ascesa

Anna Pepe: la meteorica ascesa della regina dell'hip hop italiano e le curiosità sulla sua vita privata - Occhioche.it

In un panorama musicale dominato principalmente da artisti maschi, Anna Pepe ha saputo ritagliarsi uno spazio di tutto rispetto nel mondo dell’hip hop italiano. Nata a La Spezia nel 2003, la giovane rapper ha conquistato le radio e le classifiche di tutta la penisola con il suo singolo “Bando“, diventando una vera e propria rivelazione della scena rap nazionale. In questo articolo vi racconteremo la sua storia, la sua carriera e alcune curiosità sulla sua vita privata.

La passione per la musica e l’inizio della carriera

Anna Pepe è cresciuta con la passione per la musica, grazie soprattutto al padre, dj per passione e collezionista per hobby, che le ha trasmesso l’amore per l’hip hop. La sua carriera è iniziata nel 2018, quando ha pubblicato un freestyle su Instagram, che le ha permesso di farsi notare da alcune persone del mondo della musica. È così che ha fatto amicizia con il rapper Anis, con il quale ha firmato una doppia collaborazione: “24/7” e “Holidays“, due singoli che hanno spopolato sul web e hanno acceso i riflettori sul suo talento.

Dopo questo primo successo, Anna ha deciso di intraprendere la sua avventura da solista e ha esordito nel marzo 2019 con il singolo “Baby“. Nonostante non sia stato un successo clamoroso, le ha permesso di farsi conoscere dal grande pubblico e di arrivare alla firma con Universal, che ha prodotto la hit che le ha aperto le porte delle radio mainstream e di Spotify: “Bando“.

Il successo e le collaborazioni con i big del rap italiano

Da allora, la carriera di Anna Pepe è decollata, regalandole collaborazioni di prestigio con artisti come Guè, Lazza e Sfera Ebbasta, e imponendola come una delle regine del rap italiano. Tornata sulle scene nel 2022 con il singolo “Gasolina“, ha collaborato con Guè e Sfera Ebbasta nel brano “Cookies n’ Cream” e nell’estate 2023 ha dominato le classifiche con “Vetri neri“, insieme ad Ava e Capo Plaza. Inoltre, ha unito le sue rime a quelle di Shiva e Geolier nel singolo “Everyday” di Takagi & Ketra.

Attualmente, Anna Pepe è perfettamente inserita nel mainstream del rap italiano, come dimostrano le sue ultime collaborazioni con Sfera Ebbasta nel brano “Ciao bella” e con Rhove in “Petit fou fou“. Inoltre, ha pubblicato di recente i brani “ Got It“, “Vieni dalla Baddie“, “BBE” e “30°“.

La vita privata e le curiosità su Anna Pepe

Nonostante la sua fama, Anna Pepe è sempre stata molto riservata sulla sua vita privata. Non sappiamo se abbia o meno un fidanzato, ma sui social in molti sono convinti che ci sia del tenero tra lei e il rapper Artie 5ive.

Tra le curiosità su Anna Pepe, molti fan sono convinti che abbia origini asiatiche, ma sembra che in realtà le sue origini siano napoletane. Inoltre, non sappiamo quanto guadagna Anna né quale sia il suo patrimonio.

Anna Pepe è la più giovane artista ad aver raggiunto la prima posizione nella classifica dei singoli in Italia. Inoltre, suona il pianoforte e nel linguaggio della trap americana, “bando” sta per “abandoned house“, ovvero casa abbandonata.

Per quanto riguarda i genitori, il padre è un dj con la fissa per la musica rap, mentre la madre è una scultrice. Non sappiamo dove abiti Anna, ma potrebbe essere rimasta a vivere alla Spezia.

Infine, Anna Pepe è molto attiva sui social, dove si mostra spesso anche in costume. Inoltre, ha dichiarato in un’intervista al Corriere della Sera che il testo di “Bando” non ha molto senso. Su Instagram e TikTok, Anna ha un profilo molto seguito da moltissimi fan.

Se volete ascoltare le migliori canzoni di Anna Pepe, potete trovare una playlist su Spotify dedicata alla giovane regina dell’hip hop italiano.

Copyright © 2023 Occhioche.it | Tutti i diritti riservati. Giornale Online di Notizie di KTP.agency | Email: info@ktp.agency | Questo blog non è una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 | CoverNews by AF themes.