EasyJet Sciopero Nazionale: Lavoratori in Protesta per il Rinnovo Contrattuale

Pexels Pixabay 46148 Scaled 1

 

Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti Mobilitano il Personale per Condizioni di Lavoro Precarie

Nel corso dell’intera giornata di oggi, 6 novembre, il personale di EasyJet è coinvolto in uno sciopero nazionale indetto dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, e Uiltrasporti, con l’obiettivo di ottenere il rinnovo del contratto aziendale. Questa rappresenta la seconda azione di protesta su vasta scala, dopo il fallimento dei tentativi precedenti di risolvere le problematiche in discussione con l’azienda.

La richiesta principale dei sindacati riguarda il riconoscimento economico, in risposta a una stagione estiva particolarmente impegnativa. I lavoratori chiedono una copertura adeguata per le difficoltà affrontate, comprese le condizioni di lavoro difficili che vanno dalle temperature estreme agli insufficienti pasti per l’equipaggio. La protesta mira anche a risolvere le criticità operative che mettono a repentaglio la salute e la sicurezza dei lavoratori, spaziando dalla gestione inadeguata alla copertura assicurativa.

Un’altra questione chiave è rappresentata dai carichi di lavoro e dalle turnazioni irregolari che impediscono una giusta conciliazione tra vita e lavoro per il personale. La protesta si estende anche all’interruzione delle relazioni sindacali a livello transazionale.

EasyJet, compagnia aerea a basso costo con basi in tutta Europa e in Italia, applica un contratto aziendale. I sindacati sostengono che, nonostante la natura low-cost della compagnia, i diritti dei lavoratori non dovrebbero essere sacrificati e chiedono un miglioramento sostanziale delle condizioni contrattuali.