San Valentino: Il potere del ballo per rafforzare il legame di coppia

San Valentino Il Potere Del B

San Valentino: Il potere del ballo per rafforzare il legame di coppia - avvisatore.it

La danza di coppia: un’esperienza costruttiva e piacevole per il corpo e la mente

La danza è un’attività che fa bene a tutti, comprese le coppie. I benefici di ballare insieme si possono notare fin dai primi passi. L’obiettivo principale è divertirsi. Per questo motivo, consiglio alle coppie di provare a seguire un corso di ballo: è un’esperienza costruttiva e molto piacevole. Ma, se parliamo di intesa, tutto inizia con gli sguardi e poi si passa ai passi. La danza è un’azione che coinvolge molti elementi, afferma Carolyn Smith, ballerina, coreografa e giudice internazionale di danza sportiva, nota al pubblico italiano per il suo ruolo di presidente di giuria nel talent show “Ballando con le stelle” su Rai Uno.

La musica svolge un ruolo fondamentale, sottolinea Smith, incontrata a Roma in occasione dell’evento annuale ‘I Am A Woman First Live’, al quale hanno partecipato oltre seicento donne provenienti da tutta Italia. L’evento è dedicato al metodo “Sensual Dance Fit” creato da Smith e adatto a donne di tutte le età. “Il mio consiglio per una coppia che non ha mai ballato insieme è di iniziare con una danza lenta, come ad esempio un valzer, che favorisce la creazione di armonia”. Ancora più efficace è muovere i primi passi sulle note della propria canzone del cuore. L’atteggiamento autoironico e leggero è la cosa più importante. La danza è un’attività inclusiva, alla quale tutti possono dedicarsi, assicura Smith.

La danza è un’attività fisica che fa bene al corpo e alla mente, e se praticata in coppia, i benefici si moltiplicano. A confermarlo è il cardiologo Antonio Rebuzzi, docente di Cardiologia presso l’Università Cattolica di Roma. “Il ballo è un toccasana per il cuore, le arterie, la pressione, la circolazione, il tono muscolare e il metabolismo, a condizione che si balli in movimento. I balli lenti, come il ‘ballo della mattonella’, non servono a nulla se non a stimolare la produzione di endorfine, gli ormoni del piacere”. Secondo Rebuzzi, la danza, essendo un’attività aerobica a basso impatto, permette di allenare il cuore in modo continuo, facilitando il consumo di energia e il mantenimento del peso. Inoltre, fa bene alle coronarie, aiuta a mantenere bassa la pressione sanguigna e garantisce la salute del cuore e del sistema cardiovascolare, prevenendo anche l’artrosi. La danza favorisce lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni che migliorano la circolazione. Inoltre, riduce il grasso addominale, aumenta il colesterolo buono, migliora il tono muscolare e l’efficienza respiratoria. Se si balla in coppia, si stimola la produzione di endorfine, gli ormoni del piacere e del benessere.

L’attività fisica come la danza aiuta a riattivare il metabolismo a tutte le età e contribuisce a mantenere la densità ossea costante, prevenendo molti problemi di salute legati all’invecchiamento. Tuttavia, Rebuzzi avverte che le donne in menopausa e gli uomini oltre i 60 anni dovrebbero fare attenzione e sottoporsi a controlli cardiologici e pressori prima di praticare attività sportive come la danza. Ma in vista di San Valentino, quale sarebbe la scelta migliore: un bel valzer di coppia o una danza sudamericana? “Dal punto di vista cardiovascolare, tutti i balli in movimento sono consigliati in qualsiasi periodo dell’anno”, conclude l’esperto. Ovviamente, se si è più anziani o si soffre di determinate patologie, è meglio evitare balli scatenati come il rock and roll acrobatico e il jive jazz.

Copyright © 2023 Occhioche.it | Tutti i diritti riservati. Giornale Online di Notizie di KTP.agency | Email: info@ktp.agency | Questo blog non è una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 | CoverNews by AF themes.