Allerta meteo arancione in Campania e Lombardia, gialla in altre 10 regioni: maltempo sull’Italia

Allerta meteo arancione in Campania e Lombardia, gialla in altre 10 regioni: maltempo sull'Italia - avvisatore.it

Allerta arancione e gialla per il maltempo in Italia

Oggi, domenica 11 febbraio 2024, l’Italia è colpita da un sistema perturbato di origine atlantica, che sta causando precipitazioni diffuse su gran parte del Paese. L’allerta arancione per rischio idrogeologico è stata emessa per le regioni della Campania e della Lombardia, mentre l’allerta gialla riguarda altre dieci regioni da Nord a Sud: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Lazio, Molise, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto e Sardegna.

La Protezione Civile ha previsto precipitazioni da sparse a diffuse, con possibilità di rovesci o temporali, sulla Campania, con estensione a Basilicata e Calabria, soprattutto nei settori tirrenici delle due regioni. Questi fenomeni saranno caratterizzati da rovesci di forte intensità, attività elettrica frequente, possibili grandinate e forti raffiche di vento. A partire dalla tarda mattinata di oggi, si prevede anche il persistere di venti dai quadranti occidentali, che saranno forti o addirittura di burrasca, interessando Lazio, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, con possibili raffiche di burrasca forte e mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base di questi fenomeni previsti, sono state emesse le seguenti allerte per domani, domenica 11 febbraio:
Allerta arancione per rischio idrogeologico su parte della Lombardia e della Campania.

  • Allerta gialla su alcuni settori di Veneto, Lombardia, Emilia-Romagna e Toscana, sull’intero territorio di Umbria e Lazio, su gran parte di Abruzzo e Molise, e sui restanti settori della Campania, Basilicata, Calabria e parte della Sicilia.

La Protezione Civile invita la popolazione a prestare attenzione e ad adottare tutte le precauzioni necessarie per fronteggiare il maltempo, come ad esempio evitare di uscire di casa se non strettamente necessario, controllare lo stato di stabilità degli edifici e delle infrastrutture, evitare di attraversare zone allagate o con fiumi in piena, e seguire le indicazioni delle autorità competenti.

È importante rimanere aggiornati sulle previsioni meteorologiche e seguire i bollettini della Protezione Civile per eventuali aggiornamenti sull’allerta e sulle misure di sicurezza da adottare.