Arrestata banda responsabile di 14 rapine di Rolex

Arrestata Banda Responsabile D

Arrestata banda responsabile di 14 rapine di Rolex - avvisatore.it

Tre rapinatori di orologi di lusso individuati e arrestati dalla Polizia di Stato

La Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Milano nei confronti di tre rapinatori di orologi preziosi. I tre individui, di 50, 40 e 41 anni, sono stati individuati tra Milano e Napoli e sono ritenuti responsabili di una serie di rapine ai danni di persone facoltose. Le vittime venivano derubate dei loro orologi appena scendevano dalle loro auto. Uno degli elementi chiave che ha permesso di individuare i tre criminali è stata una mascherina utilizzata durante uno dei colpi, dalla quale è stato estratto il DNA dalla Polizia Scientifica. Inoltre, uno dei rapinatori ha abbandonato frettolosamente uno scooter nei pressi di un comando dei carabinieri.

Collaborazione tra Squadra Mobile di Milano e Napoli

Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile di Milano, che da tempo collabora con i colleghi di Napoli per contrastare il fenomeno dei “rapinatori di Rolex” trasfertisti. Le attività investigative hanno riguardato il periodo compreso tra settembre 2020 e settembre 2021. Durante questo periodo, i tre rapinatori hanno commesso 14 colpi, con un bottino complessivo del valore di circa 200mila euro. Ciò che rende queste rapine particolarmente pericolose è il fatto che non sono state eseguite con la classica tecnica della botta allo specchietto retrovisore, ma con l’uso di armi da fuoco.

Identificato grazie alle telecamere di sorveglianza

Uno dei rapinatori, un 41enne, è stato chiaramente ripreso da una telecamera di sorveglianza del Comando interregionale dei Carabinieri di via Marcora, a Milano. L’uomo è stato inquadrato in volto mentre fuggiva dopo un’aggressione in viale Monte Santo. Durante la fuga, ha abbandonato il suo motorino per strada. Questo elemento di prova ha contribuito in modo significativo all’identificazione e all’arresto dei tre rapinatori.

Le indagini e l’operazione di arresto dimostrano l’efficacia della collaborazione tra le forze dell’ordine e l’importanza delle tecnologie di sorveglianza nel contrastare il crimine. Grazie a un lavoro di squadra e all’utilizzo di prove concrete, la Polizia di Stato è riuscita a individuare e arrestare i responsabili di queste rapine violente. La custodia cautelare emessa dal gip di Milano garantirà che i tre rapinatori siano sottoposti a giudizio e che vengano presi provvedimenti adeguati per garantire la sicurezza della comunità.