Attacco Houthi: Due missili colpiscono mercantile in un nuovo attacco

Attacco Houthi: Due missili colpiscono mercantile in un nuovo attacco - avvisatore.it

Attacco degli Houthi a un mercantile nel Mar Rosso

Gli Houthi, sostenuti dall’Iran, hanno attaccato un mercantile diretto in Iran nel Mar Rosso. Secondo il comando centrale americano, i militanti yemeniti hanno lanciato due missili contro la MV Star Iris, una nave di proprietà greca che batte bandiera delle isole Marshall. L’attacco è avvenuto nella notte tra domenica e lunedì, mentre la nave era in navigazione dal Brasile. Fortunatamente, il mercantile ha subito solo lievi danni e non si sono registrati feriti.

L’attacco degli Houthi

L’attacco è stato condotto dagli Houthi, un gruppo ribelle yemenita sostenuto dall’Iran. Secondo il comando centrale americano, i militanti hanno lanciato due missili contro la MV Star Iris nel Mar Rosso. La nave, di proprietà greca e battente bandiera delle isole Marshall, stava navigando dal Brasile verso l’Iran. Nonostante l’attacco, la nave ha riportato solo danni minori e nessun membro dell’equipaggio è rimasto ferito.

La situazione nel Mar Rosso

Il Mar Rosso è una regione di grande importanza strategica, in quanto collega il Mediterraneo con l’Oceano Indiano attraverso il Canale di Suez. La presenza degli Houthi nel Mar Rosso rappresenta una minaccia per la sicurezza delle rotte commerciali internazionali. L’attacco alla MV Star Iris è solo l’ultimo episodio di una serie di azioni ostili compiute dai ribelli yemeniti. Gli Stati Uniti e altri paesi hanno condannato l’attacco e hanno espresso preoccupazione per la situazione nel Mar Rosso.

In conclusione, gli Houthi hanno attaccato la MV Star Iris, un mercantile diretto in Iran, nel Mar Rosso. Nonostante l’attacco, la nave ha riportato solo danni minori e nessun membro dell’equipaggio è rimasto ferito. La situazione nel Mar Rosso rimane tesa, con la presenza degli Houthi che rappresenta una minaccia per le rotte commerciali internazionali. Gli Stati Uniti e altri paesi hanno condannato l’attacco e hanno espresso preoccupazione per la sicurezza nella regione.