Bertolino si unisce ad Ale&Franz per uno spettacolo al Niguarda per il Centro Nemo Milano

Bertolino Si Unisce Ad Alefra

Bertolino si unisce ad Ale&Franz per uno spettacolo al Niguarda per il Centro Nemo Milano - avvisatore.it

Uno spettacolo comico per sostenere la ricerca sulla SlaLa comicità milanese si fa strada all’interno dell’Asst grande ospedale metropolitano Niguarda con uno spettacolo dal titolo “Uno Slavadent alla Sla”. L’evento, ideato e diretto da Enrico Bertolino, si terrà domenica 28 gennaio 2024 alle ore 19.30 e avrà lo scopo di raccogliere fondi per il Centro Clinico Nemo di Milano, un centro specializzato nella ricerca e cura della Sla e delle malattie neuromuscolari. La serata vedrà la partecipazione straordinaria di Ale e Franz, Raul Cremona e degli Jaga Pirates. L’obiettivo è portare il teatro e l’arte all’interno dell’ospedale, offrendo un momento di svago e allegria a chi lotta ogni giorno contro queste malattie.Enrico Bertolino, ideatore dello spettacolo, ha dichiarato: “Regalare un sorriso è quello che nel nostro piccolo possiamo fare, per dare speranza a chi vive ogni giorno con una malattia neurodegenerativa. Insieme agli amici che saranno con me sul palco, ci auguriamo di portare un sorriso a tutti i medici, ricercatori e operatori sanitari in prima linea per l’assistenza e la cura“.Durante la serata, la galleria del Blocco Sud del Niguarda si trasformerà in un vero e proprio teatro. Le sedie degli spazi d’attesa diventeranno poltrone di platea, una pedana fungerà da palcoscenico e giochi di luce illumineranno la volta vetrata. La musica degli artisti Tiziano Cannas Aghedu e Raffaele Kohler accompagnerà lo spettacolo, mentre le grafiche di Enrico Bettella contribuiranno a creare un’atmosfera magica. L’obiettivo è trasformare l’ospedale in un luogo di cura e cultura per la salute.La partnership tra l’Ospedale Niguarda e il Centro Clinico Nemo è consolidata da oltre 15 anni. Il direttore generale del Niguarda, Marco Bosio, ha commentato: “È un onore per la nostra struttura condividere questo progetto e diventare teatro di un’iniziativa solidale che porta risate e spensieratezza, supportando le attività di una realtà così importante come il Nemo“.L’idea per l’evento è nata lo scorso settembre, quando Enrico Bertolino ha incontrato il team degli operatori del Centro Clinico Nemo insieme agli amici del gruppo whatsapp InterNati. Questo gruppo è composto da 107 tifosi dell’Inter provenienti dal mondo delle professioni, della cultura, dell’arte, della musica, del food e della televisione, che utilizzano la loro passione per il calcio come opportunità per la solidarietà. Durante l’incontro, Luca Leoni, uno degli InterNati, ha raccontato la sua battaglia contro la Sla all’interno del reparto del Centro Clinico Nemo di Milano. Tutte le donazioni raccolte durante la serata saranno devolute al Nemo.Alberto Fontana, presidente dei Centri Clinici Nemo, ha dichiarato: “Siamo grati ad Enrico Bertolino e agli artisti che hanno scelto di mettere il loro talento al servizio della nostra comunità di persone con Sla e malattie neuromuscolari. Celebrare questo viaggio con una serata che unisce arte, spettacolo e cultura è un privilegio per tutti noi“.L’evento, che gode del patrocinio istituzionale di Aisla, l’Associazione nazionale per l’assistenza delle persone con Sclerosi laterale amiotrofica, è supportato anche da cinque chef volontari dell’Associazione Slafood, che offriranno agli ospiti un aperitivo pensato per l’occasione. La serata si preannuncia come un momento di divertimento e solidarietà, unendo l’arte e la cultura alla lotta contro la Sla e le malattie neuromuscolari.