“Biden sotto pressione: il retroscena sull’incubo di Netanyahu”

"Biden sotto pressione: il retroscena sull'incubo di Netanyahu" - avvisatore.it

Biden esprime frustrazione per l’operato di Israele a Gaza

Il presidente americano Joe Biden avrebbe manifestato la sua “frustrazione” per l’incapacità di convincere Israele a cambiare le sue tattiche militari nella Striscia di Gaza. Secondo quanto riportato da NBC News, Biden si sarebbe sfogato in privato con alcune persone a lui vicine, tra cui donatori della sua campagna elettorale. Inoltre, il presidente americano avrebbe utilizzato parole forti nei confronti del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, definendolo uno “str….” in almeno tre occasioni.

Biden cerca di ottenere un cessate il fuoco

Secondo le fonti, Biden avrebbe affermato di essere impegnato nel cercare di convincere Israele ad accettare un cessate il fuoco, dopo più di quattro mesi di operazioni militari israeliane a Gaza, che sono state scatenate in risposta all’attacco del 7 ottobre in Israele. Tuttavia, il presidente degli Stati Uniti avrebbe lamentato che Netanyahu gli sta “facendo passare l’inferno” nonostante la loro lunga conoscenza che risale a decenni.

La risposta ufficiale del Consiglio di Sicurezza Nazionale

Un portavoce del Consiglio di Sicurezza Nazionale è stato interpellato riguardo alle parole attribuite a Biden e ha ribadito che, nonostante i punti di disaccordo con Netanyahu, il rapporto tra i due leader è caratterizzato da rispetto sia in pubblico che in privato. Il portavoce ha sottolineato che il presidente è stato chiaro nel manifestare le sue divergenze con il primo ministro israeliano, ma ha anche sottolineato l’importanza di un rapporto decennale tra i due paesi.

In conclusione, le dichiarazioni attribuite a Joe Biden riguardo all’operato di Israele a Gaza evidenziano la sua frustrazione nel cercare di influenzare le decisioni del governo israeliano. Nonostante le tensioni, il rapporto tra Biden e Netanyahu viene descritto come rispettoso sia in pubblico che in privato. Resta da vedere se il presidente americano riuscirà a ottenere un cessate il fuoco e a portare un cambiamento nelle tattiche militari adottate da Israele nella Striscia di Gaza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *