Concerto trapper a Bologna: due feriti in botte e coltellate

Concerto Trapper A Bologna Du

Concerto trapper a Bologna: due feriti in botte e coltellate - avvisatore.it

Centinaia di giovani coinvolti in risse durante un concerto estemporaneo a Bologna

Centinaia di giovani si sono radunati fuori dal centro commerciale Shopville Gran Reno, alle porte di Bologna, per assistere a un concerto improvvisato del trapper Medy Cartier. L’evento era stato pubblicizzato sui social media nelle ultime ore. Tuttavia, la situazione è presto degenerata, con risse, lancio di bottiglie e persino l’utilizzo di spray al peperoncino e di un coltello. Le immagini di queste violenze sono ora al vaglio dei Carabinieri, che stanno indagando sull’accaduto.

Il concerto non autorizzato e gli scontri tra i giovani

I giovani, in gran parte giovanissimi, si erano radunati fuori dal centro commerciale per ascoltare il trapper Medy Cartier, noto anche per una condanna precedente per rapina. Prima dell’inizio dello spettacolo, molti si erano ammassati sulla terrazza all’ultimo piano della struttura. Tuttavia, la folla ha presto iniziato a litigare e a scagliarsi gli uni contro gli altri, con lancio di insulti, bottiglie e persino l’uso di un coltello. La Polizia e i Carabinieri sono intervenuti per sedare la situazione e due 17enni sono rimasti feriti durante gli scontri.

La reazione di Medy Cartier e le indagini in corso

Dopo l’evento, Medy Cartier ha pubblicato un breve video del “concerto” sul suo profilo Instagram e ha commentato l’accaduto. Ha espresso dispiacere per gli scontri che si sono verificati prima del suo arrivo, attribuendoli a poche persone che non sanno divertirsi. Ha inoltre condannato coloro che cercano di creare contenuti virali a spese degli altri, facendo del male agli altri e parlando di cose mai accadute. Nel frattempo, le forze dell’ordine stanno lavorando per ricostruire nel dettaglio quanto accaduto e identificare i responsabili delle violenze.

Questo articolo è stato riscritto sulla base di un articolo originale dell’ANSA.