Donna armata apre fuoco in chiesa in Texas, uccisa dagli agenti

Donna armata apre fuoco in chiesa in Texas, uccisa dagli agenti - avvisatore.it

Sparatoria in una mega chiesa evangelica in Texas: una donna apre il fuoco

Una tragedia si è consumata nella Lakewood Church, una mega chiesa evangelica situata nei pressi di Houston, Texas. Durante una funzione religiosa, una donna armata di fucile a canna lunga ha aperto il fuoco, seminando il panico tra i fedeli presenti. Gli agenti di polizia fuori servizio, che partecipavano alla funzione, hanno reagito prontamente e hanno ucciso la donna. Purtroppo, la sparatoria ha causato il ferimento grave di un bambino di 5 anni e di un’altra donna.

Panico e fuga dai proiettili nella chiesa

La sparatoria è avvenuta poco dopo la conclusione della funzione in inglese, proprio mentre stava per iniziare quella in spagnolo. La donna ha aperto il fuoco, sparando diversi colpi e minacciando di far esplodere una bomba. I fedeli, presi dal panico, hanno cercato riparo dai proiettili. La situazione è diventata ancora più caotica quando si è diffusa la voce, poi rivelatasi infondata, della presenza di un secondo aggressore. La polizia ha prontamente evacuato l’intero centro commerciale in cui si trova la chiesa, per garantire la sicurezza di tutti.

Il telepredicatore Joel Osteen, leader spirituale della Lakewood Church, ha espresso la sua incredulità riguardo a questo tragico evento. Non ha potuto fornire spiegazioni sul motivo dietro l’attacco, ma ha cercato di tranquillizzare i fedeli, affermando che “Dio è in controllo”.

Identità e motivazioni ancora sconosciute

Al momento, le autorità non hanno ancora rivelato l’identità della donna responsabile della sparatoria, né le sue eventuali motivazioni. La donna indossava un trench e uno zaino, ma non è chiaro se avesse legami con la chiesa o con i presenti. La polizia ha ispezionato l’auto della donna alla ricerca di eventuali ordigni, ma al momento non sono state trovate informazioni in merito.

Secondo un sondaggio condotto da Lifeway Research, un’associazione affiliata alla Southern Baptist Convention, il 55% dei pastori ha sviluppato piani di risposta per affrontare eventuali attacchi armati durante le funzioni religiose. Questo tragico episodio mette ancora una volta in evidenza l’importanza di garantire la sicurezza all’interno dei luoghi di culto e di adottare misure preventive per proteggere i fedeli.

La comunità della Lakewood Church e l’intera città di Houston sono ancora sotto shock per quanto accaduto. Le indagini sono in corso per scoprire le ragioni dietro questo attacco e per garantire che simili tragedie non si ripetano in futuro.