Ex presidente della Camera Irene Pivetti a giudizio: richiesta di condanna per evasione fiscale e autoriciclaggio

Ex Presidente Della Camera Ire

Ex presidente della Camera Irene Pivetti a giudizio: richiesta di condanna per evasione fiscale e autoriciclaggio - Occhioche.it

Contesto: ‘inchiesta sulla presunta evasione fiscale e autoriciclaggio che coinvolge l’ex presidente della Camera Irene Pivetti sta giungendo al termine. Il pm di Milano Giovanni Tarzia ha chiesto una condanna a 4 anni di reclusione per Pivetti, accusata di aver effettuato una serie di operazioni commerciali illecite nel 2016 per un valore di circa 10 milioni di euro.

Prima sezione: ‘inchiesta sull’ex presidente della Camera

Sottotitolo: ‘accusa di evasione fiscale e autoriciclaggio

‘ex presidente della Camera Irene Pivetti è sotto processo presso la quarta penale di Milano per presunte attività di evasione fiscale e autoriciclaggio. Secondo l’accusa, Pivetti avrebbe effettuato una serie di operazioni commerciali nel 2016, tra cui la compravendita di tre Ferrari Granturismo, per un valore complessivo di circa 10 milioni di euro. Questi presunti illeciti fiscali avrebbero generato proventi che sarebbero stati poi riciclati attraverso la compravendita delle auto di lusso.

Sottotitolo: La richiesta di condanna del pm

Il pm di Milano Giovanni Tarzia ha chiesto una condanna a 4 anni di reclusione per Pivetti. Questa richiesta è stata avanzata dopo un’approfondita indagine sulle attività commerciali dell’ex presidente della Camera. ‘accusa sostiene che Pivetti abbia deliberatamente evaso le tasse e riciclato denaro attraverso la compravendita delle Ferrari Granturismo.

Seconda sezione: Altri imputati nel processo

Sottotitolo: Le richieste di condanna per gli altri imputati

La Procura ha chiesto anche altre tre condanne per altrettanti imputati coinvolti nel caso. Tra questi, c’è una richiesta di condanna a 3 anni per il pilota di rally ed ex campione di Gran turismo Leonardo ‘Leo’ Isolani. Le accuse mosse contro gli altri imputati ruotano attorno alle stesse attività illecite di cui è accusata Pivetti, ovvero evasione fiscale e autoriciclaggio.

Sottotitolo: Il processo in corso

Il processo contro Pivetti e gli altri imputati è ancora in corso. La decisione finale spetterà al giudice della quarta penale di Milano. Se condannata, Pivetti potrebbe affrontare una pena detentiva di 4 anni, oltre alle conseguenze legali e reputazionali derivative dalla condanna per evasione fiscale e autoriciclaggio.