Fdi chiede la rimozione del Presidente del Museo di Ostuni per aver pubblicato una foto di Meloni a testa in giù

Fdi chiede la rimozione del Presidente del Museo di Ostuni per aver pubblicato una foto di Meloni a testa in giù - avvisatore.it

Gruppo di Fratelli d’Italia chiede la rimozione del presidente del museo di Ostuni

Il gruppo di Fratelli d’Italia alla Regione Puglia, composto dal capogruppo Francesco Ventola e dai consiglieri Luigi Caroli, Giannicola De Leonardis, Antonio Gabellone, Renato Perrini e Michele Picaro, ha espresso indignazione per un post pubblicato su Instagram dal presidente del museo di Ostuni, Luca Dell’Atti. Nel post, Dell’Atti ha condiviso una foto in cui il presidente del Consiglio appare capovolto. I membri di Fratelli d’Italia hanno definito l’azione di Dell’Atti “vergognosa” e “di una gravità inaudita”, chiedendo al sindaco di Ostuni di revocare immediatamente il suo incarico.

Il gruppo di Fratelli d’Italia ha criticato il “doppiopesismo morale” del centrosinistra pugliese, sottolineando che nessun membro del Partito Democratico si è scandalizzato per il post di Dell’Atti e nessuno ha chiesto scuse o una riduzione del tono. I consiglieri hanno affermato che l’incarico di Dell’Atti potrebbe essere stato conferito per meriti culturali o per il suo impegno elettorale nella coalizione, ma che comunque il suo comportamento è inaccettabile per chi ricopre un ruolo istituzionale. Hanno quindi chiesto che Dell’Atti venga rimosso immediatamente e hanno espresso la loro solidarietà alla presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Il deputato di Fratelli d’Italia e sottosegretario alla Giustizia, Andrea Delmastro delle Vedove, ha commentato la situazione, chiedendo se la sinistra romperà finalmente il muro del silenzio. Ha sottolineato che la sinistra dovrebbe chiedere le dimissioni di Dell’Atti, il cui profilo sembra più adatto a frequentare un centro sociale che a dirigere un museo comunale. Delmastro delle Vedove ha anche suggerito che il sindaco di Torino potrebbe assumere Dell’Atti per dirigere il centro sociale Askatasuna, come ha fatto a Brindisi. Ha concluso la sua dichiarazione con una nota ironica, sottolineando che se la sinistra continuerà a tacere, il sindaco di Torino potrebbe considerare questa proposta.

Il gruppo di Fratelli d’Italia ha sollevato un importante problema di comportamento e integrità istituzionale. L’azione di Luca Dell’Atti nel condividere una foto capovolta del presidente del Consiglio è stata considerata inappropriata e offensiva. È importante che coloro che ricoprono ruoli istituzionali si comportino in modo equilibrato e rispettoso delle istituzioni stesse. La richiesta di rimozione di Dell’Atti da parte di Fratelli d’Italia è un segnale di responsabilità e impegno per la tutela dei valori democratici e del rispetto reciproco.