Foibe: il treno del ricordo arriva a Genova

Foibe Il Treno Del Ricordo Ar

Foibe: il treno del ricordo arriva a Genova - avvisatore.it

Treno del Ricordo 2024: una tappa emozionante a Genova

Il progetto del ‘Treno del Ricordo 2024’, promosso dal Ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi, ha fatto tappa alla stazione ferroviaria di Principe, binario 11, a Genova. Questo evento speciale si è svolto in occasione del Giorno del ricordo delle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata. Il treno storico è stato accolto da una mostra multimediale e dall’esposizione delle masserizie degli esuli. La ministra per le disabilità, Alessandra Locatelli, era presente insieme alle autorità locali.

Trasmettere la memoria attraverso il treno

La ministra Locatelli ha sottolineato l’importanza delle tappe del treno della memoria nel preservare una storia spesso trascurata. Ha affermato: “È importante trasmettere quel percorso doloroso e straziante che il nostro Paese ha vissuto tra il ’43 e il ’45. Attraverso le tappe del treno, i giovani, i ragazzi e gli studenti potranno scoprire una parte drammatica e tragica della storia italiana, ma anche i valori ai quali potersi attaccare per il resto della vita”. Ha inoltre espresso la speranza che questo sia un monito per abbandonare l’odio e pensare a un futuro migliore. Parlando agli studenti presenti alla cerimonia, ha invitato a “non deumanizzare più” e a generare azioni positive nella vita quotidiana.

Azioni di amore, pazienza, rispetto e mediazione

La ministra Locatelli ha sottolineato l’importanza di agire con amore, pazienza, rispetto e mediazione nelle relazioni con gli altri. Ha affermato: “Ogni giorno, con il proprio compagno, la propria famiglia, bisogna generare azioni positive, senza coltivare l’odio, indipendentemente dalle cose più grandi di noi, dagli eventi enormi che ci hanno travolto nella storia e che tuttora ci travolgono alle porte d’Europa. Nel nostro quotidiano, le nostre azioni, a partire dai piccoli gesti, devono essere più di amore, più di pazienza, di rispetto e di mediazione”. Queste parole riflettono l’importanza di costruire una società basata su valori positivi e di promuovere la pace e l’armonia tra le persone.

In conclusione, il ‘Treno del Ricordo 2024’ ha fatto tappa a Genova, offrendo ai visitatori l’opportunità di conoscere e ricordare una parte dolorosa della storia italiana. La ministra Locatelli ha sottolineato l’importanza di trasmettere la memoria attraverso le tappe del treno e ha invitato a generare azioni positive nella vita quotidiana. Questo evento speciale ci ricorda l’importanza di agire con amore, pazienza, rispetto e mediazione, per costruire un futuro migliore.

Copyright © 2023 Occhioche.it | Tutti i diritti riservati. Giornale Online di Notizie di KTP.agency | Email: info@ktp.agency | Questo blog non è una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 | CoverNews by AF themes.