Genitori accusati di violazione delle leggi anti-fascismo a Predappio

Genitori Accusati Di Violazion

Genitori accusati di violazione delle leggi anti-fascismo a Predappio - Occhioche.it

Raduno a Predappio per il centenario della marcia su RomaNel suggestivo paese collinare di Predappio, luogo di nascita di Benito Mussolini, si è tenuto a ottobre del 2022 un raduno di nostalgici per commemorare il centenario della marcia che portò il fascismo al potere. Durante l’evento, organizzato dall’associazione Arditi d’Italia, si sono verificati saluti romani, il rito del “presente” e cerimonie in abiti d’epoca.Accuse e indagini della Digos di ForlìGli eventi che hanno avuto luogo a Predappio sono stati dettagliatamente ricostruiti dalla Digos di Forlì, che ha identificato dodici persone, tra cui due genitori che hanno vestito il figlio da balilla in occasione del raduno. Secondo quanto riportato dalla stampa locale, essi sono stati accusati di violazione della legge Scelba e della legge Mancino, normative che vietano la ricostituzione del partito fascista e l’istigazione alla discriminazione.Udienza predibattimentale e interpretazione della leggeL’udienza predibattimentale per valutare se avviare un processo è prevista per il 17 maggio. In particolare, si attendono le motivazioni della sentenza della Cassazione di gennaio che ha definito l’interpretazione corretta dei saluti fascisti nell’ambito della legge Scelba. È importante sottolineare che il bambino vestito da balilla, segnalato dalla Digos, non può essere imputato in quanto minorenne al di sotto dei 14 anni.