Il valore dello scudetto dopo la Superlega: la preoccupazione di Malagò

Il Valore Dello Scudetto Dopo

Il valore dello scudetto dopo la Superlega: la preoccupazione di Malagò - avvisatore.it

La sentenza della Corte di Giustizia Europea mette in discussione la Superlega

La sentenza della Corte di Giustizia Europea ha certificato l’abuso di posizione dominante da parte della UEFA, aprendo la strada a competizioni parallele a quelle tradizionali. Questo potrebbe mettere a rischio l’importanza dei campionati nazionali. Il presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha commentato la sentenza affermando: “Con la Superlega lo scudetto diventa carta straccia? Sicuramente non posso dirlo, ma esiste il rischio che diventi marginale in termini di interessi”. Malagò ha anche sottolineato la necessità di adottare contromisure rispetto a quanto previsto dalla Corte Europea, aspettando di vedere quali saranno le mosse della FIFA e della UEFA.

La necessità di rivedere l’assetto della Superlega

Il ministro per lo Sport e per i giovani, Andrea Abodi, ha commentato la sentenza affermando che l’assetto della Superlega deve essere rivisto. Abodi ha sottolineato l’importanza di garantire l’inclusività della competizione, la tutela dei campionati nazionali, dei vivai e della Nazionale. Nonostante la sentenza, Abodi ha cercato di vedere le opportunità, affermando: “Prima di arrivare alle estreme conseguenze c’è un percorso che l’UEFA può fare”. Il ministro ha quindi suggerito che l’UEFA dovrebbe prendere in considerazione delle modifiche per riequilibrare i rapporti e gli interessi.

Il futuro incerto della Superlega

La sentenza della Corte di Giustizia Europea ha messo in discussione il futuro della Superlega. Sebbene non abbia stabilito che la competizione si giocherà, ha evidenziato la necessità di rivedere il suo assetto. Questo ha sollevato preoccupazioni sulle conseguenze per i campionati nazionali, i vivai e la Nazionale. È chiaro che saranno necessarie delle contromisure per garantire l’inclusività della competizione e proteggere gli interessi delle varie parti coinvolte. Ora si attende di vedere come la FIFA e l’UEFA risponderanno a questa sentenza e quali saranno le mosse future per la Superlega.