Inizia l’attesa corsa al Bonus Patente: il 4 marzo scatta il Click Day per le domande!

Bonus Patente 2024

Lancio del Bonus Patente 2024: Mezzi Pesanti nel Mirino

Oggi, 4 marzo 2024, si apre la finestra per le domande del tanto atteso Bonus Patente 2024, specificatamente progettato per i veicoli di grande portata. Questa iniziativa sembra configurarsi come un vero e proprio “click day”, dato che la piattaforma telematica dedicata sarà operativa a partire dalle 12:00, rimanendo accessibile fino al dicembre 2026 o fino al completo utilizzo dei fondi stanziati. Il principio è semplice: chi prima arriva, meglio alloggia. Il sostegno finanziario è circoscritto esclusivamente ai candidati per le patenti di categoria pesante, rivolgendosi in particolare agli aspiranti autotrasportatori.

Chi è Eleggibile per il Contributo?

Il Bonus Patente 2024 si rivela una misura incentrata sul settore dell’autotrasporto, destinata a coprire il 80% delle spese, fino a un massimo di 2.500 euro, per la formazione richiesta al fine di acquisire la patente e le certificazioni professionali per guidare mezzi adibiti al trasporto di persone o merci. Il beneficio è riservato ai cittadini, sia italiani che europei, di età compresa tra i 18 e i 35 anni.

La facilitazione, sotto forma di voucher, è fruibile presso le autoscuole che partecipano all’iniziativa, e si applica ai costi dei corsi necessari per ottenere la patente per veicoli pesanti. Importante sottolineare che il voucher non incide sulla fiscalità del beneficiario né influisce sul calcolo dell’ISEE, ma è concesso una tantum.

Dettagli normativi sono contenuti nel Decreto del 30 giugno 2022.

Categorie di Patenti Coinvolte

Il bonus si applica specificatamente alle seguenti categorie di patenti, tutte pertinenti al settore dell’autotrasporto:

  • C,
  • C1,
  • CE,
  • C1E,
  • D,
  • D1,
  • DE,
  • D1E,
  • e alla Carta di Qualificazione del Conducente.

Utilizzo del Voucher

Esclusivamente le autoscuole autorizzate possono accettare il Bonus Patente 2024, applicandolo ai costi formativi. Un elenco dettagliato di tali enti è consultabile sul portale ufficiale, nella sezione dedicata all’utilizzo del buono.

Scadenza e Procedura per la Domanda

L’opportunità di richiedere il bonus si materializza con l’apertura della piattaforma a mezzogiorno di oggi, offrendo una dotazione finanziaria di circa 4,9 milioni di euro, disponibili fino ad esaurimento o al massimo fino al 31 dicembre 2026. La domanda si effettua tramite un portale online gestito dal Ministero dei Trasporti, accessibile mediante SPID, CIE o CNS, dove si potrà compilare e inoltrare il modulo di richiesta previsto.