Investimenti necessari per le reti telefoniche ed energetiche: l’appello di Marco Bussone e Roberto Colombero

Investimenti Necessari Per Le

Investimenti necessari per le reti telefoniche ed energetiche: l'appello di Marco Bussone e Roberto Colombero - Occhioche.it

Nella cornice dell’emergenza neve, Marco Bussone e Roberto Colombero, rispettivamente presidenti nazionale e piemontese di Uncem, mettono in evidenza la criticità delle reti telefoniche e dell’energia nelle vallate alpine del Piemonte e in Valle d’Aosta, evidenziando la necessità di investimenti adeguati per migliorarne l’efficienza e la sicurezza.

Una storia di emergenze e criticità: l’appello di Bussone

Risalendo al 2009, durante le pesanti nevicate di quell’anno, Uncem aveva denunciato le compagnie gestori delle reti telefoniche ed energetiche per interruzioni che influivano sui servizi pubblici. Sebbene negli anni siano stati compiuti progressi tecnologici significativi e siano cambiate le modalità di intervento in situazioni di emergenza, le reti rimangono un punto critico. Bussone sottolinea che nonostante gli sforzi e l’attività di ripristino da parte di Enel, le conseguenze sulle comunità risultano ancora gravi.

Un appello per i territori montani: la richiesta di interventi seri da Colombero

In un quadro in cui la comunicazione tra i governi e le istituzioni risulta congelata, Bussone e Colombero insistono sul fatto che sia necessario trovare forme di sostegno per le comunità locali. Rivendicano che i contratti tra le Regioni, lo Stato e i gestori delle infrastrutture includano incentivi specifici per le aree montane, affinché possano godere di adeguate risorse per migliorare le infrastrutture critiche.

Un grido di preoccupazione: l’appello di Uncem ai cittadini

Infine, Uncem lancia un appello ai cittadini affinché evitino di recarsi in montagna nei prossimi giorni, considerando i rischi connessi alle condizioni meteorologiche avverse. Bussone e Colombero sottolineano l’assurdità e la gravità delle situazioni di soccorso a cui si assiste, mostrando preoccupazione per la sicurezza di chi si avventura imprudentemente nelle aree montane. Sottolineano la necessità di prudenza e di rispetto per le condizioni climatiche, invitando alla cautela e alla responsabilità nell’approcciarsi alla montagna.

La situazione emergenziale nelle valli alpine del Piemonte e in Valle d’Aosta evidenzia la necessità di investimenti mirati nelle reti telefoniche ed energetiche, al fine di garantire servizi affidabili e sicuri per le comunità locali. Gli appelli di Marco Bussone e Roberto Colombero sottolineano l’importanza di politiche di supporto per le aree montane e la responsabilità individuale nell’affrontare condizioni meteorologiche avverse.