La Russa jr conferma rapporto consenziente ai pm

La Russa Jr Conferma Rapporto

La Russa jr conferma rapporto consenziente ai pm - avvisatore.it

Leonardo Apache La Russa respinge le accuse di violenza sessuale

Leonardo Apache La Russa, figlio del presidente del Senato Ignazio La Russa, è stato interrogato oggi in procura a Milano nell’inchiesta nata dalla denuncia di una sua ex compagna di liceo. La Russa ha respinto le accuse di violenza sessuale e ha confermato la sua versione dei fatti, affermando che la ragazza era consenziente. Anche il suo amico Tommaso Gilardoni, indagato nello stesso caso, ha confermato la stessa versione. I legali di La Russa hanno dichiarato che l’interrogatorio è stato favorevole al loro assistito, senza entrare nel merito dei contenuti.

L’interrogatorio di Leonardo Apache La Russa si conclude dopo sette ore

L’interrogatorio di Leonardo Apache La Russa, il più giovane dei tre figli del presidente del Senato, si è concluso dopo quasi sette ore. Durante l’interrogatorio, La Russa ha dato il consenso al prelievo del suo Dna. L’interrogatorio è iniziato poco dopo le 10 del mattino e si è svolto in uno degli uffici della procura di Milano. La Russa jr. ha seguito la stessa linea difensiva del suo amico Gilardoni, proclamando la sua innocenza e respingendo le accuse. Gilardoni ha già dato il consenso al prelievo del suo Dna e ha consegnato il suo telefono agli inquirenti.

Video girati con i telefonini documentano la serata

Sono stati scoperti dei video girati con i telefonini che documentano la serata a casa del presidente del Senato Ignazio La Russa la notte del 18 maggio. La giovane che ha denunciato di aver subito rapporti sessuali senza consenso da parte di Leonardo Apache La Russa e Tommaso Gilardoni sembra essere cosciente e partecipe nei fotogrammi. Tuttavia, i video da soli non possono dimostrare se e quanto il mix di alcol e sostanze assunte possa aver alterato il suo stato mentale e compromesso la sua capacità di autodeterminarsi e ricordare l’accaduto. La scoperta di questi filmati cambia i dati dell’inchiesta e rende ancora più complessa la valutazione del consenso della giovane agli atti sessuali.