Madre italiana chiede chiarezza sulla morte della figlia a New York

Madre Italiana Chiede Chiarezz

Madre italiana chiede chiarezza sulla morte della figlia a New York - avvisatore.it

Una giovane bolognese trovata morta a New York: la madre chiede chiarezzaIlaria Conti Gallenti, una ragazza bolognese di 28 anni, è stata trovata morta nel suo letto a New York. Il suo corpo senza vita è stato scoperto dal marito, con il quale si era separata da poco tempo e che dormiva sul divano. Il caso è stato inizialmente classificato come “morte naturale” negli Stati Uniti, ma la madre di Ilaria e un’amica di lunga data sono volate a New York per chiedere chiarezza.La morte di Ilaria: un cuore che smette di battereIl cuore di Ilaria ha smesso di battere tra le 7.30 e le 8.30 del mattino a New York. La giovane bolognese, che si era trasferita a New York per lavorare nel settore del marketing della ristorazione, è stata trovata morta nel suo letto nel quartiere del Queens. Il marito, un aspirante chef americano di origine coreana che aveva sposato lo scorso maggio, si trovava in casa con lei ma dormiva sul divano in un’altra stanza. Quando ha sentito la sveglia suonare senza essere spenta, è andato a controllare e ha chiamato il 911. Il personale sanitario ha poi confermato il decesso.Chiarire la verità sulla morte di IlariaDall’autopsia non sono emerse patologie nascoste, tranne per una comune aritmia cardiaca. Gli esami tossicologici non hanno rilevato la presenza di sostanze anomale nel suo corpo. Nonostante ciò, l’amica di lunga data di Ilaria, Margherita, non crede alla teoria della “morte naturale” e sta facendo eseguire ulteriori accertamenti privati per chiarire cosa sia realmente accaduto. Margherita ha consegnato alla polizia i messaggi che Ilaria le aveva inviato negli ultimi tempi, così come dettagli sulla sua relazione con il marito. Si è appreso che i due si erano separati 4-5 giorni prima della morte di Ilaria, motivo per cui il marito dormiva sul divano. La mattina della sua morte, Ilaria aveva inviato un messaggio alla madre alle 7.15 e un quarto d’ora dopo aveva scritto anche a un’amica per organizzare un incontro durante la giornata.I familiari e gli amici di Ilaria sono determinati a far emergere la verità sulla sua morte. Hanno avviato una raccolta fondi per coprire le spese del trasporto della salma a Bologna, stimando che saranno necessari almeno 20.000 euro. Eventuali fondi rimanenti saranno utilizzati per finanziare ulteriori indagini. “Vogliamo solo che la verità venga a galla”, ha dichiarato l’amica di Ilaria.