Navi straniere non sicure fermate dalla Guardia costiera

Navi Straniere Non Sicure Ferm

Navi straniere non sicure fermate dalla Guardia costiera - avvisatore.it

Due navi mercantili straniere fermate a Catania per gravi deficienze di sicurezza

La Guardia costiera ha deciso di sottoporre a fermo amministrativo due navi mercantili straniere che hanno fatto scalo a Catania. Una delle navi batte bandiera di Panama, mentre l’altra proviene dalle isole Comore. Entrambe le navi presentano “numerose gravi deficienze e varie irregolarità in materia di sicurezza della navigazione”. Di conseguenza, le navi rimarranno nel porto di Catania fino a quando non saranno adottate tutte le misure correttive necessarie per ripristinare la sicurezza a bordo.

Controlli per verificare la sicurezza della navigazione

Gli ispettori specializzati dello Stato di approdo, noti come Port State Control, hanno condotto accertamenti per verificare la sicurezza della navigazione, la protezione dell’ambiente marino e la salute e la qualità del lavoro dei marittimi. Questi controlli sono effettuati in conformità alle normative internazionali stabilite dall’Organizzazione marittima internazionale e dall’Organizzazione internazionale del lavoro.

Durante i controlli sulle due navi, gli ispettori del nucleo di Psc della Guardia costiera di Catania hanno riscontrato diverse anomalie. In particolare, è stata rilevata un “livello inaccettabile di preparazione degli equipaggi delle navi straniere nella gestione delle procedure di emergenza di bordo, e delle condizioni di manutenzione o gestione delle navi e dei relativi impianti di sicurezza”. Queste carenze violano le norme internazionali e nazionali sulla salvaguardia della vita umana in mare, sulla tutela dell’ambiente marino e sulla sicurezza della navigazione.

Violazioni delle norme internazionali e nazionali

La Guardia costiera di Catania sottolinea che le gravi deficienze e le irregolarità riscontrate sulle due navi straniere violano le norme internazionali e nazionali sulla salvaguardia della vita umana in mare, sulla tutela dell’ambiente marino e sulla sicurezza della navigazione. È fondamentale adottare tutte le misure correttive necessarie per garantire la sicurezza a bordo delle navi e rispettare le normative vigenti.

Le navi rimarranno nel porto di Catania fino a quando non saranno state effettuate tutte le modifiche e le riparazioni necessarie per ripristinare la sicurezza a bordo. La Guardia costiera continuerà a monitorare la situazione e a garantire il rispetto delle norme internazionali e nazionali per la navigazione sicura e la protezione dell’ambiente marino.