Procura di Milano chiude inchiesta su Visibilia: Santanchè coinvolta

Procura Di Milano Chiude Inchi

Procura di Milano chiude inchiesta su Visibilia: Santanchè coinvolta - Occhioche.it

Un’inchiesta che coinvolge Daniela Santanchè, ex presidente di Visibilia Editore fino al gennaio 2022, ha visto la chiusura da parte della Procura di Milano in vista della richiesta di processo. I pm Marina Gravina, Luigi Luzi e Laura Pedio hanno contestato il falso in bilancio alla ministra del Turismo.

Indagati e società coinvolte

I venti indagati nell’ambito dell’inchiesta coinvolgono anche altre figure legate a Santanchè, come la sorella Fiorella Garnero, la nipote Silvia Garner, il compagno Dimitri Kunz e l’ex compagno Canio Mazzaro. Anche tre società, Visibilia Editore spa, Visibilia Editrice srl e Visibilia srl in liquidazione, sono coinvolte per responsabilità amministrativa degli enti.

Accuse di bancarotta e falso in bilancio

La bancarotta, contestata inizialmente alla ministra del Turismo insieme al falso in bilancio per il caso Visibilia, è stata stralciata dal procedimento principale poiché nessuna delle società del gruppo è fallita. I pm prevedono una probabile richiesta di archiviazione per questo reato. Nel frattempo, Santanchè è accusata di truffa aggravata all’Inps per la gestione della cassa integrazione durante il periodo del Covid.

Visibilia Editore in crisi finanziaria

Visibilia Editore è finita in amministrazione giudiziaria su disposizione del Tribunale civile di Milano a causa di irregolarità e un potenziale inquinamento nei bilanci, senza più dipendenti e con una società esterna gestita principalmente da Santanchè. I bilanci al 31 dicembre 2022 e al 30 giugno 2023 non risultano essere correttamente predisposti, come segnalato nell’ispezione condotta dai pm.

Accuse di falsificazione nei bilanci

Daniela Santanchè e altri ex amministratori di Visibilia Editore sono accusati di aver esposto fatti non rispondenti al vero nei bilanci di esercizio della società tra il 2016 e il 2022 per ottenere un ingiusto profitto. Le indagini della Procura di Milano contestano a 15 indagati, tra cui Santanchè, di aver esposto fatti materiali rilevanti non veritieri, al fine di ottenere vantaggi economici.

Reazioni politiche a seguito delle indagini

Partiti come il PD e il M5S attaccano la ministra Santanchè dopo le recenti sviluppi delle indagini. Si chiedono le dimissioni della ministra e si sottolinea l’importanza di agire nel rispetto delle regole e della credibilità istituzionale. Secondo i parlamentari, la questione è politica oltre che giudiziaria, evidenziando la necessità di coerenza e responsabilità nel governo del paese.

In conclusione, le indagini su Visibilia e le accuse a Daniela Santanchè continuano a generare tensioni e richieste di chiarimenti da parte della classe politica, ponendo l’accento sull’etica e la trasparenza nelle attività imprenditoriali e istituzionali.

Copyright © 2023 Occhioche.it | Tutti i diritti riservati. Giornale Online di Notizie di KTP.agency | Email: info@ktp.agency | Questo blog non è una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 | CoverNews by AF themes.