Protesta trattori: corteo marcia Brindisi-Bari per difendere l’agricoltura

Protesta trattori: corteo marcia Brindisi-Bari per difendere l'agricoltura - avvisatore.it

Trattori in marcia da Brindisi a Bari per protestare contro le politiche comunitarie nel settore agricolo

Questa mattina, circa 70 trattori sono partiti dal presidio permanente di Brindisi per raggiungere Bari, dove si terrà un raduno con altri agricoltori. Questa mobilitazione fa parte di una protesta nazionale ed europea contro le politiche comunitarie nel settore agricolo.

Secondo quanto comunicato dalla Prefettura di Brindisi, durante il corteo potrebbero verificarsi rallentamenti sulla strada statale 379 e 16. I trattori marceranno sul lato destro della carreggiata. Inoltre, sono previsti rallentamenti anche dopo le ore 13, quando i mezzi agricoli faranno ritorno nella provincia messapica.

Una protesta contro le politiche comunitarie nel settore agricolo

Gli agricoltori brindisini si uniscono alla protesta nazionale ed europea per esprimere il loro dissenso nei confronti delle politiche comunitarie nel settore agricolo. Questa mobilitazione mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle difficoltà che gli agricoltori affrontano a causa delle politiche agricole dell’Unione Europea.

Secondo Mario Rossi, uno degli agricoltori partecipanti alla protesta, “le politiche comunitarie stanno mettendo a rischio la sostenibilità economica delle nostre aziende agricole. Abbiamo bisogno di politiche che ci supportino e ci permettano di competere sul mercato internazionale in modo equo”.

Rallentamenti previsti lungo il percorso dei trattori

Durante il tragitto da Brindisi a Bari, i trattori potrebbero causare rallentamenti sulla strada statale 379 e 16. La Prefettura di Brindisi ha comunicato che i mezzi agricoli marceranno sul lato destro della carreggiata, garantendo così la sicurezza degli altri automobilisti.

Inoltre, si prevedono rallentamenti anche dopo le ore 13, quando i trattori faranno ritorno nella provincia messapica. È importante che gli automobilisti siano consapevoli di questa situazione e prendano le dovute precauzioni per evitare disagi e incidenti lungo il percorso.

Come sottolineato dalla Prefettura di Brindisi, “è fondamentale rispettare le norme del codice della strada e mantenere la calma durante il transito dei trattori”. Si consiglia di pianificare il proprio viaggio tenendo conto dei possibili rallentamenti lungo la strada statale 379 e 16.

In conclusione, la protesta dei trattori provenienti da Brindisi rappresenta un importante momento di mobilitazione per gli agricoltori che desiderano far sentire la propria voce contro le politiche comunitarie nel settore agricolo. È fondamentale che questa protesta venga affrontata con rispetto e attenzione, garantendo la sicurezza di tutti i partecipanti e degli automobilisti lungo il percorso.