L’avvio dei lavori per il Parco d’affaccio fluviale a Roma

Riscrittura Del Testo Lavvio

Riscrittura del Testo: L'avvio dei lavori per il Parco d'affaccio fluviale a Roma - Occhioche.it

Inaugurazione del Parco d’affaccio fluviale a Roma

Il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, insieme all’assessora all’Ambiente, Sabrina Alfonsi, hanno dato il via oggi ai lavori per la realizzazione del Parco d’affaccio fluviale, situato nell’area di confluenza del Tevere con l’Aniene. Questo importante progetto rientra tra i cinque parchi d’affaccio previsti, per i quali sono stati stanziati complessivamente 7,3 milioni di euro di fondi inclusi nel Programma degli interventi in preparazione del Giubileo 2025.

Riqualificazione Ambientale e Nuove Strutture

Con l’apertura del cantiere, iniziano ad essere svolti gli interventi programmati, con un finanziamento di circa 2 milioni di euro. Le attività prevedono interventi di riqualificazione ambientale e bonifica di una zona di circa 8 ettari, caratterizzata da un raro valore paesaggistico. Quest’area si collega ai sistemi naturali urbani di Monte Antenne e del Parco di Villa Ada. Tra le opere previste ci saranno due nuovi accessi, un percorso ciclabile immerso nella natura e una rete di percorsi pedonali. L’intervento comprenderà la realizzazione di aree con attrezzi ginnici, spazi gioco per bambini, nuovi parcheggi con pavimentazioni drenanti e alberature, nonché la sistemazione della scarpata e della discesa carrabile di servizio.

Progetto anche per il Parco di Affaccio di Ostia Antica

Parallelamente, sono state avviate le attività per il Parco di affaccio di Ostia Antica, sito sulla riva sinistra del Tevere e esteso per circa 5,5 ettari, prospiciente al Parco Archeologico. Con un investimento superiore a 1,5 milioni di euro, saranno realizzati nuovi percorsi pedonali e ciclabili lungo l’argine, punti di sosta panoramici, zone attrezzate per l’osservazione della fauna e pontili d’affaccio sul fiume.

Miglioramenti e Sviluppi Futuri

Tra le opere in programma vi sono la messa a dimora di nuovi filari di alberi e la ristrutturazione del pontile d’attracco per i battelli turistici che collegano Ostia Antica all’area di Tiberis/Ponte Marconi, contribuendo a potenziare l’attrattiva turistica della zona e a valorizzare il patrimonio storico-ambientale della città.

Questa ambiziosa iniziativa rappresenta un passo significativo verso la valorizzazione del territorio, la promozione del turismo sostenibile e la creazione di nuovi spazi verdi accessibili ai cittadini, con benefici tangibili anche sul piano sociale e ambientale.